Moto in inverno: l'intimo termico

Moto in inverno: l’intimo termico

Per affrontare gite ed escursioni in moto durante i mesi invernali è fondamentale indossare il giusto abbigliamento per contrastare il freddo e non soccombere ai temporali improvvisi.

di Riccardo Fiabane


L’abbigliamento ideale per affrontare le rigide temperature invernali deve garantire un’adeguata protezione dal freddo, essere impermeabile e traspirante, e lasciare al motociclista libertà di movimento mentre è in sella alla propria moto.

L’abbigliamento termico va sempre scelto con estrema cura e attenzione a ogni dettaglio: i negozi specializzati in abbigliamento termico per motociclisti non mancano, ed è fondamentale optare per uno che possa davvero garantire capi di ottima qualità.

Grazie ai nostri consigli sarà possibile conoscere i dati tecnici e tutto ciò che è importante sapere per garantirsi viaggi confortevoli e sicuri anche in inverno.

Intimo termico moto: perché utilizzarlo

Un viaggio in moto dovrebbe sempre essere un’esperienza piacevole e appagante, perciò l’abbigliamento moto da indossare in inverno sotto il completo deve garantire di sicuro un buon isolamento termico.

Vedi anche:
Cosa portare sempre in moto: gli indispensabili

Non basta, perché dovrà anche essere traspirante e, pur se indossato sotto giacca e pantaloni impermeabili, offrire una certa tenuta all’acqua e capace di asciugarsi rapidamente.

Per questo motivo sconsigliamo di utilizzare maglioni in lana e t-shirt in cotone: tali materiali si inzuppano con la sudorazione vanificando l’efficacia termica e le prestazioni di giacca e pantaloni invernali.

Si dovrà invece volgere lo sguardo verso capi realizzati in tessuti sintetici o misti da indossare con la stessa logica degli abiti normali: uno strato intimo a diretto contatto con la pelle e uno intermedio da indossare sopra al primo e subito sotto giacca e pantaloni.

È bene tenere a mente che guidare la moto irrigiditi dal freddo aumenta il rischio di errori che possono rivelarsi fatali, perciò la scelta del giusto underwear da moto in inverno è anche una questione di sicurezza e non di solo comfort.

Vedi anche:
HAT Sestriere Adventourfest, un test ride tira l'altro

Due completi suggeriti

È importante non basare la scelta dei capi di abbigliamento termico solo ed esclusivamente sul loro prezzo, ma soffermarsi a valutarne tutte le caratteristiche tecniche per scegliere quelli che offrono il miglior rapporto qualità/prezzo.

C’è l’imbarazzo della scelta tra i diversi produttori di abbigliamento invernale per moto: qui vogliamo dare due esempi di intimo termico per moto che usano materiali diversi per raggiungere lo stesso risultato.

Un buon riferimento per orientarsi tra i tanti marchi è rappresentato da Sixs, azienda romagnola che dedica all’intimo termico da moto buona parte del suo catalogo, dal quale è possibile scegliere più elementi da combinare.

Vedi anche:
Leatt presenta la nuova collezione 2023

La maglia con collo a lupetto SIXS TS 4 e il pantalone intimo SIXS PNX offrono un’adeguata traspirazione grazie alle capacità igroscopiche del filato in carbonio, che ne consentono un’asciugatura veloce in tutte le stagioni dell’anno.

L’assenza di cuciture interne rende questi capi ideali da indossare come primo strato a contatto col corpo al pari di una seconda pelle e, per questo motivo, dovranno essere ben aderenti.

Per lo strato intermedio una buona proposta della Casa è la giacca Wind Stopper WTJ 2, caratterizzata dall’utilizzo di tessuti diversi: la parte frontale ha un tessuto più spesso, antivento e idrorepellente.

La zona posteriore in Carbon Underwear ha il compito di garantire la traspirazione e termoregolazione; il pile, situato nella parte inferiore di ventre e schiena, trattiene il calore per una temperatura corporea ottimale.

Vedi anche:
Completo KTM Terra Adventure Gear

Per le gambe ci sono i pantaloni Wind Stopper WTP 2 che riprendono la tecnologia utilizzata sulla giacca, sfruttando l’abbinamento di tre diversi tessuti per offrire traspirazione e isolamento termico. Entrambi questi capi vestono più larghi per offrire libertà di movimento.

Una valida alternativa a SIXS è rappresentata dai capi per l’inverno in moto della collezione proposta da Forcefield con la sua linee di abbigliamento tecnico Tech 3 e Tornado 2.

Tech 3 è la linea che comprende l’intimo termico da moto — maglia e pantaloni — da portare a contatto con la pelle, per questo motivo realizzato senza cuciture e con zone a compressione variabile, nei tessuti BeCool e Dryarn per offrire una buona traspirazione.

Vedi anche:
T.ur di Tucano Urbano, online il sito web dedicato

I tessuti utilizzati per lo strato intermedio sono molto apprezzati quando si parla di abbigliamento invernale da moto: la linea Tornado 2 è realizzata in tessuto Defender con fodera in micropile sul davanti, mentre la parte posteriore è in Thermolite con fibre cave che intrappolano l’aria per un maggiore isolamento termico.

Questi due esempi ci mostrano la logica secondo cui scegliere l’intimo termico da moto: uno strato inferiore aderente e traspirante, uno intermedio a cui affidare la tenuta termica e l’impermeabilità.

Componendo così il vestiario da usare sotto la giacca e i pantaloni invernali potremo affrontare viaggi ed escursioni in moto anche nei mesi più freddi e ad alta quota.