Fra gli effetti collaterali causati dall’emergenza epidemiologica in corso si sta verificando anche l’annullamento o lo spostamento di tanti eventi motociclistici che si sarebbero dovuti svolgere in questo periodo. Ripercussioni di poco conto rispetto all’allarme sanitario, certo, ma comunque importanti per il nostro settore sia per il ritorno economico sia in quanto carburante essenziale per alimentare la passione.

In questo articolo diamo aggiornamenti in merito ai più importanti eventi Adventouring del calendario FMI, ospitando anche un intervento di Rocco Lopardo, il Presidente della Commissione Turismo e Tempo Libero della federazione. La quale è al lavoro per individuare nuovi modelli organizzativi e relazionali, in modo da pianificare un progressivo ritorno alle attività mototuristiche in linea con le nuove regole e con la speranza che si possa tornare quanto prima a praticare mototurismo in libertà.


“Fra le tante criticità che il Covid-19 sta arrecando al nostro mondo, sicuramente vi è anche la riorganizzazione per la ripresa delle attività e dei relativi calendari, tema delicatissimo che stiamo gestendo con i tanti organizzatori. Un lavoro complicato, basti pensare che solo lo scorso anno sono stati organizzati circa mille eventi/attività: immaginare di ricollocare tutto nel secondo semestre 2020 è una sfida che inevitabilmente comporta un problema di sovrapposizioni.

Negli ultimi anni abbiamo cercato di trasmettere ai motoclub alcuni messaggi importanti: l’organizzazione deve passare per il concetto di “esperienza” per far vivere il territorio ai partecipanti, il piacere della guida deve saper lasciare spazio al piacere della scoperta, della cultura, del buon cibo e del buon bere, così da godere delle bellezze del nostro Paese, ma soprattutto per far diventare quello FMI un turismo “lento”.

Il Covid-19 ci sta dando ancora una volta la consapevolezza del patrimonio umano dei nostri associati. A riflettori spenti – com’è giusto che sia: i “like” questa volta valgono zero – si stanno adoperando da nord a sud, collaborando a vario titolo con le amministrazioni locali.

Sarà bellissimo, per noi popolo di irrequieti, tornare a viaggiare, solo che stavolta l’invito che mi sento di rivolgere a tutti gli appassionati è quello di premiare l’Italia: per ripartire c’è bisogno di tutti, anche dell’impatto economico che muove il nostro mondo.”

Rocco Lopardo


20.000 Pieghe

Viene spostata in data 28-31 maggio 2021, sempre in Sardegna, con identiche caratteristiche e stesso programma di quella prevista nel 2020. Sul sito nella sezione news si trovano tutte le informazioni relative a rinvii delle iscrizioni, eventuali rinunce o rimborsi.

1.000 Sassi

Dovrebbe svolgersi dal 25 al 28 giugno e gli organizzatori stanno aspettando l’evolversi della situazione. Da tenere d’occhio il sito.

Audax 1000

La cavalcata sarda è stata posticipata al 2-4 ottobre.

Céf Adventure

Il motoclub difficilmente ritiene che ci potranno essere le condizioni per proporre un evento adeguato, sia sul piano della sicurezza, sia dei momenti di convivialità, spensieratezza e goliardia che la contraddistinguono. Chi si fosse preiscritto è invitato a trasmettere un’email indicando l’IBAN al quale accreditare l’importo versato, citando i nomi riferiti al bonifico emesso per la prenotazione.

Dust’n Sardinia

L’evento di Mototaccuino è stato posticipato al 18-20 settembre.

Elcito All Terrain

Essendo a metà luglio, dal 17 al 19, è sul filo del rasoio ma gli organizzatori sono fermi: il percorso è stato già preparato, le mappe pronte, ma devono aspettare per inoltrare le varie richieste di autorizzazione al passaggio a Unioni Montane, Parchi, ecc. che in questo momento non possono dare il nullaosta, logicamente, fino a nuove disposizioni del Governo.

Interphone WayOut

I quattro tour in programma sono rinviati a data da destinarsi, appena possibile verranno comunicate le nuove date ed eventuali modifiche al format.

Italian Challenge

È stata spostata al 20-25 ottobre, invariate le tappe e le modalità per non vanificare l’impegno di tutti i partner aderenti, ma anche per non deludere i desideri dei partecipanti.

La Morenica

L’evento è stato rimandato al 2021 e gli organizzatori hanno donato 1.500 euro alla Croce Verde di Mantova. Il Moto Club Mincio si sta organizzando per i rimborsi della quota d’iscrizione a chi aveva già provveduto al pagamento, eventualmente proponendo di lasciare una parte o tutto l’importo, la cui somma verrà interamente devoluta per far fronte all’emergenza sanitaria.

L’iconica

L’evento stradale per moto d’epoca è stato spostato al 10-11 ottobre.

L’imponente

C’è ancora qualche possibilità che la manifestazione si svolga nelle date previste (29-30 agosto), altrimenti verrà rimandata al prossimo anno.

Queen Trophy

Dovrebbe svolgersi dal 22 al 24 maggio e gli organizzatori non hanno ancora comunicato variazioni.

Rally dell’Umbria

È stato rinviato al 27-30 agosto ma le iscrizioni, al momento, sono sospese. Dovrebbero venire riaperte il prima possibile.

Sardegna Gran Tour

Le nuove date di svolgimento sono 2-5 luglio; il nuovo termine di chiusura delle iscrizioni e il limite per le rinunce è stato spostato al 1 giugno.

Swank Rally di Sardegna Classic

Gli organizzatori stanno lavorando per riprogrammare l’evento in autunno, indicativamente nel periodo che va dal 30 settembre al 4 ottobre. La data di chiusura delle iscrizioni e il limite per la richiesta di rimborsi è posticipata al 15 luglio.

Transitalia Marathon

Si svolgerà regolarmente dal 28 settembre al 3 ottobre.

Tuscany Maxi Enduro – Crete di Siena

In attesa di aggiornamenti governativi, rimane in programma nelle date previste dal 19 al 21 giugno.

Wonder Umbria

L’evento è stato spostato dal 30 maggio al 2 giugno.


In chiusura segnaliamo l’interessante iniziativa promossa dall’Associazione Mototuristi Emozionati, con il patrocinio de I Borghi più Belli d’Italia, che ha  ideato un primo, grande evento motociclistico per il rilancio del turismo in Italia: L’italia Si Rimette In Moto, che si svolgerà, in contemporanea, in tutto il Paese.

Due giorni dedicati alla scoperta delle meraviglie dello Stivale, con tantissimi itinerari diversi che saranno studiati dai referenti di ogni regione e che, grazie alla collaborazione già strutturata con TomTom, partner ufficiale nell’iniziativa, verranno caricati su un’app dedicata all’evento e scaricabile anche sugli smartphone.

Altri articoli sul lockdown causato da Covid-19