Le moto per viaggiare che usciranno nel 2023

La settantanovesima edizione di EICMA da poco conclusa ha portato, oltre a una ventata di ottimismo dopo le incertezze degli ultimi anni, anche una carrellata di nuove moto per viaggiare che usciranno nel 2023.

Alcune le aspettavamo da tempo, altre erano già state annunciate, altre ancora arrivano a sorpresa e sparigliano le carte.

Dopo la presentazione dello scorso anno, MV Agusta entra seriamente nel mondo delle maxienduro con le Lucky Explorer 5.5 e 9.5 che arriveranno nei concessionari nei primi mesi del 2023.

Le due moto escono finalmente dallo stato di concept per entrare in catena di montaggio e affrontare la missione non facile di far rivivere un’icona leggendaria della Dakar d’antan.

Le moto per viaggiare in fuoristrada

Il grande successo riscosso negli ultimi anni dalla nuova Africa Twin ha ancora di più fatto sentire la mancanza della Honda Transalp, il cui ritorno era atteso da tempo dopo la sua uscita di scena nel 2013.

Vedi anche:
Dakar, si sente profumo d'Africa

L’enduro di media cilindrata ritorna finalmente con l’anteriore da 21”, una scheda tecnica di tutto rispetto e una dotazione elettronica adeguata ai nostri tempi, molto simile a quella della sorella maggiore.

Neanche a farlo apposta (o forse sì) Suzuki risponde prontamente con la V-Strom 800DE con bicilindrico in linea, ruota da 21” e quote da fuoristradista viaggiatrice con un equipaggiamento elettronico di livello.

La V-Strom 800DE si pone come l’anello mancante tra la piccola 650 e la 1050, anche lei finalmente disponibile con l’anteriore da 21” a raggi nella versione 1050DE.

Il tema della strumentazione elettronica rinnovata coinvolge anche una moto votata all’essenziale come la Yamaha Ténéré 700, che vede le versioni standard e Rally Edition ereditare importanti dotazioni dalla World Raid.

Vedi anche:
Honda CB500X, miglioramenti tecnici per la versione 2022

Display TFT, tre modalità di ABS, predisposizione per il quickshifter sono le dotazioni che si affiancano alla lunga lista di accessori di questa moto che fa dell’elettronica al minimo il suo punto di forza.

Le moto per viaggiare su asfalto

Rimaniamo nella casa dei tre diapason per parlare delle sue novità nel mondo touring. Iniziamo con la Tracer 7 che guadagna un display TFT, un comparto freni potenziato e una serie di optional che rendono la piccola tourer completa e accessibile.

Grandi novità per la Tracer 9 GT+ che viene dotata di radar per il cruise control adattivo, punta dell’iceberg di un’elettronica raffinatissima basata sulla piattaforma IMU a sei assi che gestisce anche freni e sospensioni semiattive.

Vedi anche:
Bivacco Italia e gli italiani della Dakar 2022

Un grande investimento di Yamaha nell’ottica del comfort e della sicurezza nei lunghi viaggi che vede coinvolta anche la nuova Niken GT, che ora ha cruise control tradizionale, schermo TFT con navigazione e diversi ausili elettronici.

Pur non presente a EICMA, BMW ha presentato la nuova versione della sua tourer sportiva. La R 1250 RS si arricchisce di nuovi riding mode e ausili elettronici che aumentano la sicurezza ed esaltano il carattere sportivo.

Come da tradizione BMW, il nutrito catalogo degli accessori permette di personalizzare la moto rendendola ancor più sportiva con la sella monoposto o renderla ancora più accogliente per i viaggi.

Novità anche in casa Zero Motorcycles, che presenta la prima maxienduro con motore elettrico. La batteria da 17,3 kWh della Zero DSR/X garantisce sulla carta autonomia e tempi di ricarica adeguati ai viaggi.

Vedi anche:
Suzuki V-Strom 1050 XT Pro e Machi

Potete leggere la nostra prova della Zero DSR/X sul numero 33 di RoadBook appena arrivato in edicola.

Qualcosa di nuovo sul fronte orientale

Royal Enfield punta sul lifestyle e sforna la Super Meteor 650, con motore bicilindrico, forcella a steli rovesciati, navigazione turn-by-turn.

La Super Meteor 650 ha ergonomia di guida di stampo americano ed è prevista in due allestimenti, di cui il Grand Tourer è dotato di parabrezza, sella biposto e valigie laterali.

Benelli propone la 702, stradale con cerchi in lega da 17”, insieme alla variante 702X, con cerchi a raggi e anteriore da 19” più votata alle strade sporche.

Arriva anche l’attesa Benelli TRK 800 che si pone come top di gamma tra le avventurose italo-cinesi, con cerchi a raggi da 19” e 17” e un serbatoio di ben 22 litri.

Vedi anche:
Le nuove Yamaha Tracer 7 e tracer 7 GT 2023

Concludiamo con una tra le più interessanti novità dalla Cina: la Voge Valico 900DS ha tutto ciò che ci si aspetta in termini di potenza e dotazioni da una vera viaggiatrice.

Il motore è il bicilindrico della serie F di BMW, i freni sono Brembo, le sospensioni Kayaba e non mancano controllo di trazione e ABS a due canali. Arriva anche la Valico 525 DSX da 47 CV, adatta ai neopatentati.

Le moto per viaggiare presentate a EICMA 2022 testimoniano di un mercato in fermento ed evoluzione, con Case ben radicate nella loro tradizione e con un forte family feeling.

Ci sono però nuovi agguerriti concorrenti ben decisi a uscire dal ruolo di produttori a basso costo: forse bisognerebbe rendersi conto, anche da utenti, che l’era delle cinesate sta finendo.