Suzuki V-Strom 800SE: stradale con ruota da 19″

Suzuki presenta la V-Strom 800SE, sviluppata sulla piattaforma nata attorno al bicilindrico parallelo da 776 cc presentato lo scorso anno.

La nuova versione SE (Street Explorer) si configura quindi come versione stradale dell’apprezzata V-Strom 800DE grazie ai cerchi in lega da 17” al posteriore e 19” all’anteriore.

Con La nuova V-Strom 800SE Suzuki completa la gamma delle moto versatili dedicate al viaggio, con un modello dedicato al turismo a lungo raggio su strada e fondi compatti.

V-Strom 800SE: ciclistica ed ergonomia

Elemento distintivo sono i cerchi in lega a sette razze inclinate a formare un disegno a V, con pneumatici tubeless appositamente disegnati da Dunlop nelle misure 110/80R19 e 150/70R17.

Vedi anche:
Tendenze – Piccolo è bello

Ne consegue una ciclistica improntata all’uso stradale, con forcella a steli rovesciati Showa regolabile nel precarico molla. Il forcellone è in alluminio e lavora insieme al monoammortizzatore Showa regolabile nel precarico molla e freno idraulico in estensione.

L’escursione di entrambe le ruote è di 150 mm e si riflette nell’altezza sella di 825 mm, abbastanza per consentire un solido appoggio a terra nelle manovre e un’angolazione delle ginocchia confortevole anche sulle lunghe distanze.

La posizione di guida è ottimizzata per la guida stradale, con il manubrio in alluminio a sezione variabile dall’impugnatura stretta e le pedane posizionate per ottenere una postura rilassata ma attiva.

Vedi anche:
Il Buono, il Brutto e il Biker 2022 dal 2 al 5 giugno

Anche il parabrezza alto contribuisce al comfort generale del pilota, mentre il passeggero può contare su un’ampia porzione di sella e sui maniglioni integrati nel portapacchi di serie.

Motore ed elettronica

La V-Strom 800SE mantiene il motore da 776 cc capace di 84,3 CV e 78 Nm; la sua percorrenza media di 22,7 km/l, insieme al serbatoio da 20 litri, offre un’autonomia di oltre 450 km.

Il motore è gestito dall’elettronica di bordo del Suzuki Intelligent Ride System, a cui fanno capo i tre riding mode, l’acceleratore ride-by-wire, il quickshifter e il controllo di trazione su tre livelli e disattivabile, oltre a due modalità di ABS.

Vedi anche:
RoadBook 34, per chi non è mai stanco di viaggiare

L’elettronica si controlla dal display multifunzione TFT a colori da 5” che restituisce tutte le informazioni con doppia modalità di visualizzazione, diurna e notturna.

Il gruppo ottico anteriore full-LED è composto da due proiettori inseriti in alloggi esagonali e sovrastati dalla luce di posizione, caratterizzando il frontale che reinterpreta il design della DR-Z 800, la prima a usare un frontale a becco a metà degli anni ’80.

L’equipaggiamento di serie della nuova V-Strom 800SE comprende frecce a LED, paramani e puntale inferiore, ma il catalogo accessori originali Suzuki permette di modellare ulteriormente la moto secondo le proprie esigenze.

La nuova V-Strom 800SE sarà disponibile nelle colorazioni Verde Lisbona, Blu Montreal e Nero Dubai al prezzo di 10.700 euro, che comprende la garanzia Suzuki 4U fino a quattro anni.

Vedi anche:
Suzuki, a listino le V-Strom 650 del 2017

La moto può essere prenotata sul sito Suzuki tramite piattaforma Smart Buy, che permette di bloccarla con acconto PayPal e finalizzare successivamente l’acquisto in concessionaria.