Triumph Scrambler 400 X e Speed 400: piccole classiche

Triumph presenta Scrambler 400 X e Speed 400, due modelli della serie modern classic costruiti intorno alla nuova piattaforma con motore monocilindrico da 400 cc.

Le nuove Scrambler 400 X e Speed 400, destinate alla nuova generazione di motociclisti, nascono con l’obiettivo di offrire a un prezzo interessante un pacchetto di classe superiore in termini di qualità complessiva, performance e divertimento.

Entrambe ereditano il pedigree delle sorelle maggiori: la Speed 400 affianca le roadster dallo stile contemporaneo Speed Twin 900 e 1200, mentre la Scrambler 400 X si ispira al design muscoloso delle Scrambler 900 e 1200.

Molti gli elementi che richiamano le moto di cilindrata superiore, come il serbatoio scavato e profilato e la linea complessiva, con le finiture del motore, della testata e del terminale di scarico ispirato alla tradizione, in contrasto con le grafiche più contemporanee.

Vedi anche:
Insta360 X4: ora video a 360° in risoluzione 8K

La nuova piattaforma Triumph TR-Series

Il cuore delle nuove moto paga nel nome il suo tributo alla tradizione “trophy” del marchio inglese, le cui radici risalgono ai monocilindrici che gareggiavano nelle competizioni storiche come la Six Days Trial.

Il monocilindrico a quattro valvole da 398 cc da 40 CV e 37,4 Nm di coppia è raffreddato a liquido e omologato Euro 5; il cambio è a sei rapporti e l’albero motore è ottimizzato e bilanciato per ridurre l’inerzia a favore della guida alle basse velocità.

I costi di mantenimento si preannunciano contenuti anche grazie agli intervalli di manutenzione ogni 16.000 km, che contribuiscono a rendere le due moto accessibili a un pubblico ampio.

Vedi anche:
HAT Sestriere Adventourfest, l'avventura in alta quota

Il propulsore si distingue anche per gli elementi di stile tipici del marchio, come la finitura a polvere nera e l’alettatura della testata.

Il motore è incastonato in un telaio dalla sezione centrale esile che consente un piano di seduta comodo, di 790mm per la Speed 400 e 835 mm per la Scrambler 400 X. Il telaietto posteriore è avvitato al principale.

Il set-up delle sospensioni è specifico per i due modelli: la Speed 400 è equipaggiata con forcella a steli rovesciati da 43 mm e con un ammortizzatore monoshock con serbatoio esterno, regolabile nel precarico, al posteriore.

I cerchi da 17” sono in alluminio e l’impianto frenante prevede un disco da 300 mm e pinze a 4 pistoncini di tipo radiale.

Vedi anche:
Michelin presenta le Anakee Road per le enduro stradali

La Scrambler 400 X si distingue per il passo più lungo e le sospensioni dalla maggiore escursione, la ruota anteriore da 19” e il manubrio più largo per offrire un buon controllo sugli sterrati leggeri e la tipica posizione di guida.

Diversi anche il pedale del freno e la posizione delle pedane per offrire un maggior controllo durante la guida in piedi. Il freno anteriore ha un diametro di 320 mm e la mescola delle pastiglie è studiata per offrire una frenata progressiva e più modulabile.

Pacchetto tecnologico

La gestione elettronica del motore e dell’acceleratore ride-by-wire sono affidate alla tecnologia Bosch; su entrambi i modelli è possibile disattivare il controllo di trazione, mentre l’ABS a doppio canale può essere disattivato sulla Scrambler 400 X per affrontare le strade a fondo naturale.

Vedi anche:
Io viaggio da sola

La frizione servoassistita offre un minore sforzo per l’attivazione e previene lo slittamento del posteriore in caso di rilascio in scalata e frenata.

La strumentazione è composta per entrambe le moto da un tachimetro analogico con le classiche spie in cui è incastonato uno schermo LCD che fornisce informazioni come contachilometri, autonomia e marcia inserita.

Il display si gestisce dal blocchetto sinistro ed è già predisposto per le manopole riscaldabili opzionali. È presente una presa di ricarica per smartphone e sistemi di navigazione.

I gruppi ottici sono full-LED, con il faro anteriore munito di luce diurna e il fanale posteriore dalla firma luminosa elaborata.

Vedi anche:
Stile e funzionalità Brema per il fuoristrada

Al momento sono più di venticinque gli accessori originali disponibili per Speed 400 e Scrambler 400 X e riguardano tutti gli aspetti, dal design alla sicurezza fino al bagaglio con un set di borse morbide dedicato, tutti coperti dalla stessa garanzia di due anni a chilometraggio illimitato.

I prezzi di vendita di Triumph Scrambler 400 X e Speed 400 verranno resi noti in concomitanza alla commercializzazione sul mercato europeo, prevista per l’inizio del 2024.