Kawasaki: punta a diventare un’azienda carbon neutral

Il presidente di Kawasaki Motors Corporation, Hiroshi Ito, ha sfruttato la presentazione di una gamma di nuovi modelli e prototipi per rivelare un interessante visione aziendale verso il traguardo della carbon neutrality.

È stata presentata la Z a propulsione elettrica destinata a soddisfare le esigenze quotidiane per i pendolari dei centri urbani e la versione alimentata tramite doppia batteria della Ninja. Entrambi i veicoli sono stati creati per rispettare le normative sulla patente A1 e saranno in vendita nel 2023.

Sottolineando l’impegno in ricerca e sviluppo di Kawasaki, verso nuove tipologie di veicoli innovativi, il presidente ha anche svelato in anteprima europea il prototipo di motocicletta ibrida, in grado di passare rapidamente e facilmente dal motore a combustione interna a quello elettrico. La macchina HEV entrerà a far parte della gamma di prodotti 2024.

Vedi anche:
Kawasaki Versys 650, una faccia nuova in famiglia

È stato anche presentato un propulsore sperimentale a Idrogeno basato sul motore Ninja H2 Supercharged, che utilizza l’iniezione diretta e l’idrogeno gassoso compresso come carburante. Infine, un prodotto destinato ai più piccoli e già in vendita in Nord America, l’Elektrode, una piccola elettrica per il fuoristrada.

Al momento si tratta di veicoli con destinazioni d’uso differenti dai viaggi avventura a cui siamo più affezionati, ma ci auguriamo possano nascere nuove soluzioni anche per il mondo dell’adventouring. Pur avendo sottolineato l’impegno aziendale nel continuare la progettazione e la produzione di motori e mezzi a combustione interna, troviamo interessante l’approccio di Kawasaki verso la ricerca di nuove soluzioni e di un’innovazione sostenibile.