Ducati Multistrada V4 Rally per i viaggi avventura

Mancava all’appello un modello equivalente alla versione Enduro della Multistrada bicilindrica e ora la Casa di Borgo Panigale ha colmato la lacuna presentando la nuova Multistrada V4 Rally dedicata ai grandi viaggi avventura.

I tecnici hanno lavorato per il comfort di pilota e passeggero, per una maggiore autonomia e una più marcata attitudine per il fuoristrada. Questa Multistrada può infatti contare su sospensioni semiattive dall’escursione maggiorata a 200 mm che garantiscono una luce a terra superiore, su un inedito Power Mode dedicato al fuoristrada, su pedane pilota più ampie, con profilo più marcato e inserto in gomma rimovibile e sulla strategia di controllo Skyhook DSS EVO, ancora più precisa ed efficiente.

La Multistrada V4 Rally è dotata inoltre di funzionalità Autoleveling che garantisce un assetto costante al variare della configurazione pilota, passeggero e bagagli, in modo da mantenere sempre invariate le caratteristiche del veicolo.

Vedi anche:
RoadBook 14 e il motorino dell'avventura

L’attitudine al fuoristrada aumenta con la Multistrada V4 Rally grazie anche a cerchi a raggi alleggeriti di serie e a protezioni motore rinforzate. Il nuovo serbatoio in alluminio offre una capacità di ben 30 litri, così da aumentare le distanze percorribili tra un rifornimento e il successivo.

Per quanto riguarda il comfort è stato ridisegnato il parabrezza (maggiorato di 40 mm in altezza e 20 mm in larghezza), il codino è stato allungato e l’attacco valigie arretrato per offrire maggior spazio nella zona gambe al passeggero, che può contare anche su pedane con inserto in gomma maggiorato per ridurre il livello di vibrazioni.

Sono inoltre disponibili selle di altezze diverse, sia per il pilota che per il passeggero, e kit di sospensioni ribassate. La funzione Minimum Preload, già introdotta sulla Multistrada V4 S, consente al pilota di abbassare la moto nelle fermate e nella marcia a bassa velocità, riducendo al minimo il precarico dell’ammortizzatore.

Vedi anche:
Giacca Clover Outland-2 WP: touring versatile

In più, oltre al cavalletto centrale di serie, questo modello V4 Rally introduce la funzione Easy Lift che, attraverso l’apertura dell’idraulica delle sospensioni all’accensione, riduce lo sforzo necessario per il sollevamento della moto dal cavalletto laterale grazie alla compressione di forcella e ammortizzatore.

Sulla Multistrada V4 Rally è stata perfezionata la mappa motore Enduro: selezionandola si attiva un Power Mode dedicato che limita la potenza a 114 CV con una risposta dinamica e diretta, il DSS Evolution si predispone per la guida in off road, il DTC passa a un livello inferiore di intervento e il DWC viene disattivato.

Viene disattivato anche L’ABS sulla ruota posteriore e sono inibite la funzionalità cornering e il rilevamento del sollevamento del posteriore per adattarsi all’impiego in fuoristrada.

Vedi anche:
Casco Scorpion EXO 1400 Air in versione Carbon

Due cilindri anche in movimento

La Multistrada V4 Rally introduce anche una inedita strategia di deattivazione estesa della bancata posteriore: oltre allo spegnimento dei cilindri posteriori al minimo a moto ferma, funzionalità già presente su Multistrada V4, adesso la bancata posteriore viene mantenuta deattivata in altre condizioni di funzionamento a vantaggio di consumi ed emissioni.

Con questa nuova strategia, la deattivazione avviene anche con la moto in movimento: all’aumentare della velocità o sopra una certa richiesta di potenza dalla manopola dell’acceleratore, i cilindri posteriori vengono riattivati. Il sistema è attivo in tutti i Riding Mode.

Il motore V4 Granturismo conferma le altre caratteristiche: cilindrata di 1.158 cm3, 170 CV (125 kW) di potenza a 10.750 giri e 121 Nm (12,3 kgm) di coppia a 8.750 giri. A livello ciclistico ritroviamo il telaio monoscocca in alluminio con forcellone bibraccio fuso in conchiglia in alluminio; la Multistrada V4 Rally è proposta esclusivamente con i cerchi a raggi tubeless, ridisegnati e alleggeriti per migliorare le doti dinamiche della moto.

Vedi anche:
Il Buono, il Brutto e il Biker 2022 dal 2 al 5 giugno

Accessori per viaggiare

Oltre alle diverse selle saranno disponibili diverse opzioni per il parabrezza, il paramotore in tubi d’acciaio, i faretti supplementari a LED, il navigatore satellitare con supporto dedicato e ovviamente le varie soluzioni di bagaglio pensate sia per il serbatoio sia per la piastra posteriore (top case o borsa morbida).

È anche possibile rendere più sportiva l’estetica con diverse parti in fibra di carbonio, le leve e le pedane in alluminio ricavate dal pieno, gli indicatori a LED dinamici e i serbatoi liquido freno e frizione ricavati dal pieno.

Allestimenti e disponibilità

La nuova Ducati Multistrada V4 Rally è proposta in tre diversi allestimenti: Adventure Radar, dotato di funzionalità di Adaptive Cruise Control e Blind Spot Detection, Adventure Travel & Radar, che aggiunge le valigie laterali in alluminio, manopole e selle riscaldate, mentre la Full Adventure completa quest’ultimo equipaggiamento con il silenziatore Akrapovič omologato e il parafango anteriore in fibra di carbonio.

Vedi anche:
Video - Laghi di Cancano

Arriverà nelle concessionarie a partire da febbraio 2023 nelle due colorazioni Ducati Red e Brushed Aluminium & Matt Black, quest’ultima con serbatoio in alluminio spazzolato a vista.

Qui sotto il video ufficiale di presentazione girato negli splendidi paesaggi della savana in Kenya.