Ducati Multistrada V2: l’evoluzione della 950

La nuova Ducati Multistrada V2 è stata sviluppata con l’obiettivo di realizzare una moto intuitiva, confortevole e accessibile, con un pacchetto elettronico completo capace di rappresentare la porta d’accesso alle tourer Ducati con l’introduzione della versione depotenziata a 35 kW per i possessori di patente A2. È lei la prima delle novità previste dalla Casa di Borgo Panigale per il 2022.

La moto, che rappresenta l’evoluzione della precedente Multistrada 950, mantiene le linee eleganti e sportive che contraddistinguono la serie, con le sue superfici pulite e il bilanciamento tra l’imponente volume anteriore e la coda stretta e snella. Rinnovata la grafica che riporta il nome della moto su entrambi i lati.

La nuova Multistrada V2 eredita dalla sorella maggiore V4 gli specchietti, i cerchi in lega e i dischi freno con flangia in alluminio; tanti gli accorgimenti che hanno portato a un risparmio di peso complessivo di 2,9 kg. Nuove le cover motore come anche il design della coda, mentre i serbatoi di freno anteriore e frizione sono ora separati dai paramani.

Vedi anche:
Tiger Sport 660, la media di Triumph per il turismo

Ducati Multistrada V2: il motore

Il propulsore è l’ultima evoluzione del Testastretta 11° da 937 cc raffreddato ad acqua, con distribuzione desmodromica e quattro valvole per cilindro. La potenza erogata è di 113 CV a 9.000 giri con una coppia massima di 98 Nm a 6.750 giri. Gli intervalli di manutenzione prevedono il cambio olio ogni 15.000 km e il controllo del gioco valvole ogni 30.000.

Il motore della nuova Multistrada V2 vede l’utilizzo di nuove bielle, nuova frizione idraulica a otto dischi e un cambio aggiornato e migliorato nel funzionamento del quickshifter. Complessivamente, gli interventi su cambio e frizione hanno consentito di alleggerire il motore di circa 2 kg.

Ciclistica

Il telaio a traliccio anteriore è accoppiato a due telaietti laterali fusi e chiusi da un elemento portante posteriore in tecnopolimero caricato in fibra di vetro per aumentare la rigidità torsionale; il forcellone a due bracci è realizzato in alluminio fuso. Queste caratteristiche, unite alla ruota anteriore da 19”, assicurano una guida facile e reattiva.

Vedi anche:
Triumph Tiger 1200, dal Desert alle Alpi

Sul fronte delle sospensioni troviamo una forcella KYB a steli rovesciati da 48 mm con 170 mm di escursione regolabile nel precarico molla e freno idraulico in compressione ed estensione; l’ammortizzatore posteriore Sachs, anch’esso interamente regolabile, collega il forcellone al telaietto fuso di sinistra.

La versatilità della moto è ulteriormente affinabile grazie al sistema di sospensioni opzionale Ducati Skyhook Suspension EVO (di serie sulla versione S), con sospensioni semiattive Sachs, regolabili elettronicamente in base alle proprie necessità.

I cerchi in lega vedono una riduzione del peso di 1,7 kg rispetto alla Multistrada 950 e sono gli stessi della V4: 3,0”x19” all’anteriore e 4,5”x17” al posteriore; gli pneumatici sono Pirelli Scorpion Trail II da 120/70 ZR19 all’anteriore e 170/60 ZR17 al posteriore.

L’impianto frenante Brembo con funzione di ABS cornering è costituito da pinze radiali monoblocco a quattro pistoncini da 32 mm e due pastiglie, pompa radiale con leve regolabili e doppio disco anteriore da 320 mm; al posteriore c’è un disco singolo da 260 mm su cui lavora una pinza flottante.

Vedi anche:
Ducati 2020, novità per il turismo e l'avventura

Dotazione elettronica

La piattaforma inerziale Bosch gestisce i quattro riding mode della Ducati Multistrada V2 (Sport, Touring, Urban e Enduro) agendo, oltre che sul carattere della moto, sull’intervento dell’ABS cornering. Quest’ultimo è regolabile su tre livelli, al primo dei quali è attivo soltanto all’anteriore, mentre il controllo di trazione è regolabile su otto livelli. È presente l’assistente di partenza in salita.

Il gruppo ottico anteriore mantiene le linee tipiche della famiglia Multistrada e, nella versione S, il proiettore è full LED con funzione cornering per una visione in curva ottimale. Il fanale posteriore a LED è dotato di funzione Brake Light che, in caso di frenata brusca, attiva il lampeggio della luce di stop.

Il cruscotto della Multistrada V2 consta di un display LCD ad alta visibilità per la versione standard, mentre la V2 S è equipaggiata con uno schermo TFT da 5” con controlli al manubrio retroilluminati. Non manca il cruise control e la predisposizione, su entrambe le versioni, per il Ducati Multimedia System.

Vedi anche:
Corsi di guida off road da Ducati

Ergonomia

La sella è ora dotata di un’ampia superfice piana che permette al pilota di trovare la sua posizione in senso longitudinale; l’altezza della seduta è stata portata a 830 mm e l’arco del cavallo ridotto consente di toccare più agevolmente a terra. L’altezza può essere ridotta fino a 790 mm mediante la sella bassa e il kit sospensioni ribassate.

Le pedane sono poste in posizione ribassata di 10 mm rispetto alla 950 per assicurare una posizione confortevole anche ai piloti più alti.

Allestimenti e prezzi

Due sono gli allestimenti: Essential è disponibile sia per Multistrada V2 che per Multistrada V2 S; l’allestimento Travel è ordinabile solamente per la versione S e prevede borse laterali, manopole riscaldate e cavalletto centrale.

Vedi anche:
Il Sardegna Gran Tour parte anche da Roma

Entrambi gli allestimenti possono essere arricchiti con gli accessori del catalogo Ducati Performance. La classica colorazione Rosso Ducati con cerchi neri è disponibile per entrambe le versioni, mentre la livrea Street Grey con telaio nero e cerchi Rosso GP è ordinabile solo per la versione S.

 

La Multistrada V2 sarà disponibile nelle concessionarie Ducati da novembre 2021 con prezzi a partire da di 14.990 euro per la versione standard e 17.590 euro per la V2 S; la Multistrada V2 S Travel costerà 18.760 euro.

Sarà disponibile anche la versione depotenziata a 35 kW per la quale ci sarà un’agevolazione di 1.000 euro sul prezzo di listino per favorire l’ingresso dei giovani appassionati al mondo delle due ruote. Su tutti i modelli della famiglia Multistrada, Ducati offre inoltre la garanzia “4Ever Multistrada”, valida per 4 anni a chilometraggio illimitato, garantita dall’intera rete di concessionari del marchio.