Il giro del mondo di Maurizio Pistore

Partirà mercoledì 1 luglio da Padova “All around the world two” il giro del mondo in solitaria di Maurizio Pistore, presentato oggi nella sede italiana di Kawasaki. La Casa giapponese ha infatti deciso di appoggiare il progetto del viaggiatore patavino (che ha scelto la data del suo pensionamento per cominciare questa ennesima avventura) mettendogli a disposizione una Versys-X 300.

La Versys-X 300 che verrà utilizzata da Maurizio è un modello strettamente di serie, a cui sono state apportate alcune modifiche per consentirle di affrontare gli impegni e le situazioni più disparate a cui andrà incontro insieme al suo conducente.

Una sella più confortevole di Officina delle Toppe, lo scarico speciale di GPR, due taniche di riserva Acerbis, un set di pneumatici Heidenau di ricambio montati direttamente ai lati del serbatoio e l’immancabile coppia di valigie in alluminio Koboldbike, mentre l’abbigliamento sarà fornito da Spidi e Caberg.

Vedi anche:
Nuovo tracciato per la Winter Heroes 2020

L’intenzione di Maurizio è di muovere verso est attraverso la Russia per poi solcare il Pacifico e sbarcare in Canada. Questo nel caso gli venga concesso il visto russo, altrimenti si vedrà costretto a invertire il senso di marcia, volando direttamente negli Stati Uniti per poi riprendere la rotta originaria.

Il progetto prevede inoltre una componente solidale, per cui Maurizio Pistore sarà impegnato a visitare alcuni ospedali di Emergency in Africa, oltre ad altre piccole realtà che operano nell’ambito della cooperazione sociale.

Infine, i numeri: Maurizio ha ipotizzato di restare in strada per 14 mesi, toccando 60 Paesi e percorrendo almeno centomila chilometri, contando su un’autonomia di circa 700 chilometri grazie alle taniche supplementari e al peso di 225 chili (tutto compreso) della Versys-X 300.

Vedi anche:
Guanti Spidi NK-6 per il turismo invernale

Chi fosse interessato a seguire l’evolversi di questa avventura, non dovrà fare altro che collegarsi al sito di Maurizio.