La crossover a quattro cilindri con ruote da 17 pollici viene aggiornata con un pacchetto elettronico particolarmente evoluto (controllo di trazione a tre livelli, due mappe motore) ed è ora declinata in due versioni, con la variante SE ancora più ricca e accessoriata per viaggiare.

Il motore da 120 CV viene governato da un nuovo controllo elettronico dell’acceleratore, con cruise control e piattaforma inerziale Bosch che garantisce sicurezza in tutte le condizioni di guida agendo in tempo reale su forza frenante e potenza del motore. Come optional è disponibile il cambio quick shifter (di serie sulla SE) ed è migliorata anche l’ergonomia grazie al parabrezza regolabile e alla sella impostabile su due altezze. Il nuovo frontale, ancora più “manga” del precedente, propone un doppio faro con luci di posizione a LED e le pinze freno sono ora radiali. Completamente nuova anche la strumentazione, con un contagiri analogico che affianca un display LCD con caratteri bianchi su fondo nero.

Interessante la versione SE, che offre tutti gli optional della versione standard oltre a cupolino più ampio, manopole riscaldate, paramani, sospensioni semiattive a controllo elettronico con regolazione del precarico. In questo caso le mappe motore sono quattro: Sport, Road, Rain e personalizzata. Cambia anche la strumentazione, che qui consiste in un display TFT a colori che può anche connettersi con lo smartphone tramite l’app Rideology.

La Versys 1000 sarà disponibile nel 2019 in due varianti di colore (bianco/nero e arancio/nero) oppure verde/nero e bianco/nero per la SE. Non è stato ancora comunicato il prezzo.

Le novità dai saloni 2018 dedicate al mondo adventure sono raccolte in questa pagina.