Sul settimo numero di RoadBook Michnus Olivier ci racconta delle sue peregrinazioni nel magnifico Perù. Un Paese che a quanto pare lo ha ispirato particolarmente, tanto che una delle sue foto è risultata la prima classificata nel concorso fotografico indetto dal sito Horizons Unlimited per il calendario 2019.

La foto, considerata la più evocativa tra le trenta partecipanti, ritrae Elsebie durante l’attraversamento di una gola levigata dalle acque di un fiume lungo la strada che porta alla Reserva Paisajistica Nor Yauyos-Cochas: «Anche se per i locali non è niente di speciale, alcuni ci avevano detto che valeva comunque la pena fare quella strada che, partendo dal centro di Huancayo, arriva sulle Ande a quota 4.700 zigzagando tra passi di montagna e laghi blu come il cielo popolati da mandrie di alpaca e lama».

«A un certo punto, mentre eravamo su una sterrata, dietro una curva la strada è scomparsa dentro questa cattedrale di roccia rosso-bruna levigata in milioni di anni dalle acque turchesi del fiume che corre proprio vicino alla strada. Dovevamo fare una sosta rapida per una foto, siamo finiti per rimanere mezz’ora incantati dal rombo dell’acqua, amplificato da sporgenze e anfratti nella roccia».