Un anno fa, a EICMA, trovammo nello stand della casa di Mandello del Lario, tra sabbia e tende berbere, l’interessante concept di una enduro stradale che si rifaceva esteticamente agli stilemi del prototipo Baja 650 che prese parte alla Parigi-Dakar del 1985, venendo poi messa in produzione con il nome di NTX. Dopo nemmeno dodici mesi, in occasione degli Open Days 2018 svoltisi lo scorso fine settimana, è stata svelata la versione definitiva, che prende il nome di V85 TT.

L’inclinazione alle piste del deserto resta però legata all’estetica, in quanto il progetto punta su un prodotto in grado di soddisfare sia la voglia di divertimento in fuoristrada con ruote da 19 e 17 pollici, sia la necessità di lunghe percorrenze con bagagli e passeggero. Poche le modifiche apportate rispetto al concept presentato all’appuntamento milanese, mirate più che altro ad affinare quelle aree necessarie di miglioramento.

Il motore è il classico bicilindrico a V, capace di erogare 80 CV con i sui 850 cc, riveduto in elasticità ed erogazione, ora più pronta ai bassi regimi. Al telaio, di nuovo disegno, si accoppia un forcellone assimmetrico e sospensioni dove il mono posteriore è coadiuvato da una forcella a steli rovesciati, entrambi regolabili. A ciò si aggiungono tre freni a disco e cerchi a raggi, mentre la strumentazione, ora fissata al telaio e non più sul manubrio, include diversi riding mode e cruise control.

Curiosa la genesi del nome, dove TT sta per tutto terreno, risultato di una petizione online tra i membri di “The Clan”, la community ufficiale Moto Guzzi. Non ci sono ancora dettagli sulla commercializzazione né sul prezzo, ma intuiamo che, visto il positivo riscontro generale ottenuto, non saranno un grosso ostacolo all’acquisto. Durante l’evento a Mandello del Lario, circa un migliaio di persone si sono prenotate per provarla: come si suol dire, il buongiorno si vede dal mattino.

Le novità dai saloni 2018 dedicate al mondo adventure sono raccolte in questa pagina.