Le iniziative solidali di In Moto Con l’Africa

Un anno fa, un gruppo di motociclisti amanti delle piste africane costituiva l’associazione In Moto Con l’Africa, con l’obiettivo di supportare la ONG Medici Con l’Africa Cuamm, che da oltre 70 anni si batte per il diritto alla salute nel continente africano.

L’intento è quello di sostenere le spese dei trasporti, che spesso vengono effettuati in motocicletta, perché è l’unico modo per raggiungere le aree più isolate. Dopo dodici mesi di attività, e nonostante i problemi generali causati dalla pandemia, In Moto Con l’Africa ha organizzato una missione in Sierra Leone, dove ha consegnato le prime due moto, e partecipato a numerosi eventi motoristici per sensibilizzare il pubblico.

Vedi anche:
In moto con i medici in Sierra Leone

Non è mancato neppure il supporto di Valentino Rossi, il quale ha donato dei capi autografati per un’asta che ha scatenato una vera e propria gara di solidarietà tra gli appassionati.

Queste iniziative e la generosità di tanti amici hanno permesso di raccogliere 25.000 euro, consentendo l’acquisto di quattro motociclette off road attrezzate e già consegnate in Sierra Leone, 400 pieni di benzina per le motoambulanze dell’ospedale di Yirol in Sud Sudan e 1.500 voucher pagati ai conducenti di mototaxi per far rientrare nel proprio villaggio le neo mamme e i loro bambini dall’ospedale di Pujehun in Sierra Leone.

Per il 2021 la sfida principale per In Moto Con l’Africa è quella di supportare la campagna vaccinale anti Covid-19, per cui l’associazione ha programmato diverse iniziative motociclistiche allo scopo di sensibilizzare le persone e raccogliere fondi.

Vedi anche:
Nuove misure per pneumatici Mitas Terra Force-R

In particolare, domenica 13 giugno si svolgerà ad Arquà Petrarca (PD) il primo Meeting di In Moto Con l’Africa. L’evento, aperto a tutti i motociclisti, vuole festeggiare i risultati raggiunti con la solidarietà motociclistica e cogliere l’occasione per far apprezzare i suggestivi percorsi dei Colli Euganei. La partecipazione è a offerta libera e il ricavato sarà devoluto al progetto in sostegno di Medici Con l’Africa CUAMM.