Ad ampliare la gamma della famiglia KTM Adventure, è arrivata la nuova KTM 890 Adventure standard, che si aggiunge alle versioni R e R Rally da poco presentate. Se queste hanno maggiore vocazione fuoristradistica (la R è in edizione speciale), la Adventure standard è maggiormente orientata all’uso stradale e sulle lunghe distanze.

Nata come naturale evoluzione della 790, la KTM 890 Adventure monta un propulsore LC8c da 889 cc capace di sviluppare 105 CV e 100 Nm di coppia, con l’erogazione migliorata ai bassi regimi grazie all’albero motore col 20% in più di masse rotanti che incrementa la centralizzazione delle masse e le prestazioni in curva.

Anche sulla KTM 890 Adventure standard ci sono le sospensioni WP APEX con escursione di 200 mm (rispettivamente 40 e 70 mm in meno della R e R Rally), con il monoammortizzatore dotato di nuovo registro di regolazione del freno in estensione e precarico molla regolabile tramite un semplice pomello. L’ergonomia della moto è ispirata al mondo dei rally, col serbatoio da 20 litri sviluppato in basso per migliorare il baricentro, ma la sella in due pezzi è accessibile alla maggior parte dei piloti.

Il display TFT è interfacciabile agli smartphone e, tramite l’app KTM MY RIDE, offre la navigazione punto per punto. Il pacchetto elettronico può contare sull’ABS sensibile all’angolo di piega e tre mappe per il Cornering Traction Control, con una quarta modalità Rally opzionale; sempre a richiesta, è possibile avere la regolazione del freno motore e il Quickshifter+.

Ricco come sempre il catalogo di PowerParts disponibili, tra cui il cruise control con interruttore a manubrio, sella e manopole riscaldate e varie combinazioni di valigie laterali e borse da serbatoio. La nuova KTM 890 Adventure standard sarà disponibile nei concessionari a partire da dicembre 2020.