La novità Ducati 2020 per quanto riguarda la famiglia Multistrada si chiama Grand Tour, una versione speciale della 1260s pensata per viaggiare. Il nuovo allestimento presenta una livrea dedicata che abbina il Sandstone Grey opaco al rosso Ducati del telaio e di alcuni dettagli, come la S sui fianchetti laterali e sui cerchi. Monta di serie una selezione di accessori dedicati al turismo: borse laterali, cavalletto centrale, una sella dedicata con logo Grand Tour, manopole riscaldabili, faretti a LED addizionali, tappo serbatoio hands-free e sensore per il monitoraggio della pressione degli pneumatici.

Il motore rimane il prestante 1260 della versione 2018 dotato del Ducati Quick Shift (DQS) Up & Down che permette di non pensare alla frizione nelle strade tutte curve di montagna, godendosi solo il piacere della guida.

La Multistrada 1260 S Grand Tour offre un pacchetto elettronico al top della categoria: la piattaforma inerziale IMU fornisce alla centralina le informazioni sulla posizione e la velocità della moto nello spazio permettendo il funzionamento dell’ABS Cornering, del sistema Cornering Lights (DCL) e del Ducati Wheelie Control (DWC). Sia il DWC, sia il DTC, sono impostabili dal pilota su otto livelli e disattivabili.

La Multistrada 1260 S Grand Tour è dotata di serie anche del Vehicle Hold Control (VHC) e del sistema di controllo delle sospensioni semi-attive Ducati Skyhook Suspension (DSS) Evolution, presente anche sulla Multistrada 1260 S. A completamento della dotazione, come su tutti i modelli Multistrada 1260, anche sulla Grand Tour è presente il cruise control e il modulo Bluetooth.

Gli intervalli di manutenzione rimangono gli stessi della 1260 S: il cambio dell’olio è previsto ogni 15.000 km mentre il Desmo Service ogni 30.000 km.

Durante l’evento è stato mostrato anche un interessante render della Scrambler Desert X, un prototipo che potremo osservare in anteprima a EICMA 2019.

Le novità di EICMA 2019 dedicate al mondo adventure sono raccolte in questa pagina.