La spagnola Alicia Sornosa ha percorso 15.000 km con la sua Ducati Scrambler, attraversando la spina dorsale dell’Africa dall’Etiopia al Sudafrica. Il viaggio, svolto con fini di solidarietà, è partito da Addis Abeba, in Etiopia, e ha attraversato Kenya, Tanzania, Malawi, Mozambico, Lesotho, fino ad arrivare in Sudafrica a Città del Capo.

L’impresa di Alicia ha avuto una forte eco in Spagna, tanto da essere premiata dalla Sociedad Geográfica Española come “Viaggio dell’anno 2018”, premio consegnato personalmente da Re Filippo VI di Spagna nel corso di una cerimonia pubblica.

Il viaggio si è svolto in compagnia di un altro esperto viaggiatore spagnolo, Polo Arnaiz (già protagonista del giro del mondo in moto nel 2013-2014), anche lui in sella a uno Scrambler, stavolta un Desert Sled. A parte il cambio degli pneumatici a metà percorso e due forature, le moto non hanno avuto alcun problema tecnico. L’impresa delle Ducati ricorda, con i dovuti distinguo, l’epico viaggio di Tartarini e Monetti compiuto tra il 1957 e il 1958.

Lo scopo del viaggio era anche quello di raccogliere fondi e, una volta giunta a destinazione, Alicia ha potuto donare 5.000 euro a una ONG umanitaria operante in Africa (Amigos de Silva) e rendere ancora più “speciale” questa grande esperienza motociclistica.