MBE 2020, l’ombelico di RoadBook

Cominciare l’anno nei migliore dei modi e con i migliori auspici è quello che capita se RoadBook si presenta in forze al Motor Bike Expo 2020, grazie anche al furgone Transit Van che Ford ci ha messo a disposizione.

Nonostante lo stand collocato in posizione ardua da trovare, anche con l’ausilio del navigatore, c’è stata la conferma del crescente e continuo apprezzamento da parte di chi già ci conosce e la gradita scoperta di chi, ahilui, era ancora all’oscuro della nostra esistenza.

Abbiamo avuto giusto il tempo di allestire la nostra postazione, con in mostra le moto dei fortunati Massimo Adami e Davide Bonati, prima che cominciasse la copiosa processione di lettori alla ricerca di una foto ricordo dopo aver rinnovato, motu proprio, l’abbonamento della loro rivista preferita.

Vedi anche:
Video - Spagna Spartan Marathon

A Verona non abbiamo però raccolto solo il plauso dei lettori, vecchi e nuovi, ma abbiamo anche avuto l’opportunità di consolidare e inaugurare accordi e collaborazioni con diverse realtà legate al turismo e all’avventura in motocicletta.

Prossimamente, infatti, troverete sulle pagine della rivista i racconti e le suggestioni di iniziative come “In moto con l’Africa” del Marco Polo Team, “Wonder Umbria” e “Rust to Dakar”, senza tralasciare gli altrettanto importanti eventi patrocinati dalla Federmoto, grazie alla preziosa e coinvolgente figura di Rocco Lopardo, presidente della Commissione Turismo e Tempo Libero della FMI.

Per chiudere in bellezza, come vuole l’ormai consolidata tradizione, il nostro stand si è trasformato in un vociante convivio, dando vita all’atteso aperitivo del motoviaggiatore, basico ma decisamente partecipato, a conferma che RoadBook è diventato l’ombelico del mondo per i viaggiatori nostrani.