Immaginate di salire una montagna su un strada a fondo naturale, immersi nel verde dell’Appennino, arrivare in cima e vedere il mare in lontananza. Poi raggiungerlo quel mare, sporco e sudato, ma soddisfatto. Fare il bagno, cenare a base di pesce e dormire in spiaggia, con un centinaio di altri appassionati di moto, fango e tasselli.

Se l’idea è stuzzicante, si può decidere di partecipare alla sesta edizione della Céf Adventure, una motocavalcata non competitiva che da Farini (PC) raggiunge la spiaggia di Rapallo (GE), percorrendo le migliori (o peggiori… ) strade a fondo naturale dell’Appennino emiliano-ligure, in buona parte inaccessibili al di fuori dell’evento.

L’evento mototuristico, organizzato da Cow Adventure e Moto Club Chieve sotto l’egida della FMI, avrà luogo dal 14 al 16 giugno 2019.

È aperto a piloti con un minimo di esperienza alla guida in fuoristrada di pluricilindriche maxienduro o monocilindriche non specialistiche. Gli iscritti (massimo 130) vengono divisi in squadre da 2 a 5 componenti, per percorrere circa 200 km sabato e 180 domenica, di cui l’80% su strade a fondo naturale.

È necessario disporre di almeno 150 km di autonomia ed essere dotati di GPS o smartphone su cui caricare le tracce GPX da seguire; per il pernotto l’ideale è la tenda e l’attrezzatura da campeggio, ma volendo si può stare in albergo. L’organizzazione si occupa dei pasti e del trasporto dei bagagli.

Non serve essere piloti particolarmente esperti, ma l’abilità di guida dev’essere proporzionata alla mole della moto. L’andatura sarà comunque di tipo turistico, raccomandando particolare attenzione nell’attraversamento dei centri abitati e delle zone protette.