Si terrà dal 24 al 26 gennaio l’Agnellotreffen 2020, il motoraduno più alto (e freddo) d’Italia. Anche quest’anno sarà il paese di Pontechianale a ospitare i centauri da tutto il continente, che daranno vita all’allegro e caloroso camping sulle sponde ghiacciate del lago di Castello. Come vi avevamo raccontato sul numero 10 di RoadBook, il raduno celebra la goliardia e l’affiatamento tra appassionati delle due ruote corroborato dalla neve e dal freddo.

La novità di questa settima edizione riguarda l’accesso alla manifestazione, con il punto iscrizioni a Casteldelfino, dedicato a chi non ha ancora effettuato la preiscrizione al fine di evitare le code nei momenti di punta all’arrivo. Chi ha già completato la preiscrizione potrà ritirare il suo “welcome kit” direttamente presso l’arco gonfiabile di fronte al lago. L’accesso al raduno sarà consentito solo ai motociclisti iscritti e muniti di braccialetto a partire dalle 14.00 di venerdì 24 gennaio.

Come di consueto l’area camping si svilupperà tra la riva del lago di Castello e la piazza di Pontechianale dove, insieme alla struttura ristorativa riscaldata gestita dalla locale pro loco verrà allestita un’area espositiva dedicata ai marchi del settore. Alle 18.30 di sabato si terrà l’ormai tradizionale moto parata lungo la strada che porta al Colle dell’Agnello, in cui i partecipanti si ritroveranno nel punto più alto raggiungibile in base in base alle condizioni di innevamento della strada, per poi ridiscendere in corteo a Pontechianale.

Le iscrizioni all’Agnellotreffen 2020 sono già aperte sul sito della manifestazione e gli organizzatori consigliano di provvedere subito, anche per entrare in contatto con la community dei partecipanti e tenersi aggiornati su condizioni meteo e viabilità nei giorni a ridosso del raduno.