Swank Rally di Sardegna, dagli ‘80 con furore

La passione per i raid africani sembra non aver abbandonato Renato Zocchi che, di ritorno dalla Parigi-Dakar del 1984, diede vita al Rally di Sardegna facendolo crescere fino a diventare una prova del Campionato Mondiale di Rally Raid. Dopo trentacinque anni dalla prima edizione, la manifestazione porterà nuovamente gli appassionati di fuoristrada su due ruote a solcare coi loro tasselli gli sterri e le mulattiere sarde.

A organizzare il ritorno Adventure Riding – società fondata dallo stesso Zocchi – e Deus ex Machina, il cui contributo alla manifestazione è dato dalla formula dello Swank Rally: percorsi fuoristrada con prove speciali di abilità e di regolarità auto-cronometrate, un gentlemen’s rally che in due anni ha visto nove tappe nazionali e internazionali.

Vedi anche:
Borse morbide Detlev Louis. Impermeabili con discrezione

Partenza da Monza

La prima giornata si svolgerà sabato 18 maggio 2019 all’autodromo di Monza dove, durante l’evento “The Reunion”, si svolgeranno verifiche, partenza e prima prova speciale. I partecipanti raggiungeranno poi il porto di Genova per l’imbarco verso la Sardegna. Nei tre giorni successivi, partiti da Alghero, si dirigeranno verso il cuore dell’isola per terminare il rally a Porto Torres il 21 maggio.

Si prevedono tappe da 200/ 230 km al 90% in fuoristrada. Le categorie previste sono due, di cui una competitiva. La Swank Experience è la categoria non competitiva: per partecipare basta un certificato di sana e robusta costituzione e una tessera AICS da allenamento; si potrà utilizzare a scelta un dispositivo GPX o un roadbook ed è aperta a moto storiche e moderne.

Vedi anche:
Kit Touring in omaggio con Suzuki V-Strom 650

Chi ha l’agonismo nel sangue potrà partecipare nella categoria Swank Rally per la quale sono necessari una tessera AICS per le competizioni e un certificato medico sportivo; è obbligatoria la navigazione con roadbook e la categoria è ulteriormente suddivisa in moto storiche (R1, immatricolate prima del 2000) e moderne (R2).

I Rally Essentials

Sono previste quattro esperienze di avvicinamento, che si svolgeranno nei mesi precedenti al Rally di Sardegna. Gli incontri tratteranno aspetti utili ad affrontare il rally e si svolgeranno in diversi luoghi: i primi due incontri, aperti al pubblico, avranno luogo nel Deus Leica Theatre a Milano mentre il corso di flat track e il giro di preparazione avranno altre location e saranno riservate ai piloti selezionati. Yamaha è partner della manifestazione e sta selezionando cinque aspiranti piloti, di cui soltanto uno correrà il rally.