Dieci motocilisti vecchio stile. Tanti chilometri sulle strade di una Sardegna vera, aspra a volte, ma capace di ripagare la fatica di centinaia di km di sterrati selvaggi. Grande successo per il terzo round di Dust’N Sardinia, che si è tenuta da venerdì 3 a domenica 5 maggio organizzata da MotoTaccuino coadiuvati da Asphalt&Gravel, in collaborazione con il motoclub Sa Palestra di Sinnai.

Alla guida del gruppo, Alessio Ferrari e Nicola Manca, cuore e anima del progetto nato nel 2016 che sin dal principio hanno pensato all’unione tra moto e solidarietà. Insieme agli appassionati di due ruote sardi, anche quattro motociclisti romani e due del nord Italia che hanno deciso di passare nell’isola un fine settimana di bassa stagione, in luoghi lontani dalla carta patinata come la spiaggia di Scivu, grazie alla collaborazione del comune di Arbus, o Orroli, sposando a pieno il progetto e il suo fine legato alla solidarietà.

Per tutti loro è stato un fine settimana intenso tra territori della Sardegna lontani dalle riviste, da ciò che cercano i turisti tradizionali e concluso con una festa finale che ha visto la partecipazione dei protagonisti e dei tanti ospiti, vicini e lontani, che hanno festeggiato con loro la buona riuscita di questa nuova impresa.

Non solo chilometri

L’evento ha permesso di raccogliere i fondi per un nuovo progetto dedicato alla realizzazione e stampa di un albo illustrato sul motociclismo che poi verrà donato ai bambini con bisogni educativi speciali. Racconterà le passate avventure di MotoTaccuino, “Dall’isola al Sahara” che racconta le peripezie in terra sahariana e “Frammenti” che racconta i viaggi motociclistici in Vietnam, nelle zone terremotate nel centro Italia, in Francia, in Sardegna, in India e ancora in terra africana, entrambi recensiti sulle pagine di RoadBook.

Il progetto ha trovato l’interesse della Federazione Motociclistica Italiana, che ha inserito l’evento nel calendario nazionale premiando l’impegno e gli obiettivi dell’associazione. Ora gli organizzatori puntano al 2020, mantenendo stile e qualità, ma allargando i propri orizzonti per offrire una esperienza unica lungo le strade dell’isola ad altri dieci fortunati partecipanti.