La casa di Mattighofen presenta la nuova KTM 390 Adventure, che per i progettisti rappresenta la porta d’ingresso al segmento delle avventurose arancioni. Con un peso a secco di 158 kg, questa moto promette di essere agile e maneggevole in città e versatile per l’off road leggero e le lunghe distanze, grazie al serbatoio da 14,5 litri che, almeno sulla carta, promette un’autonomia di oltre 400 km.

La 390 Adventure si presenta come un mix di scelte tecniche ed estetiche derivate dalla 390 Duke – il telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno e il propulsore da 44 CV – e dalla 790 Adventure, quest’ultima per il design delle sovrastrutture.

La ciclistica prevede all’anteriore una forcella WP Apex 43 con cartuccia aperta, interamente regolabile, con 170 mm di escursione e cerchio da 19”; ad assicurare stabilità al posteriore troviamo un monoammortizzatore WP Apex regolabile in precarico ed estensione, con 177 mm di escursione e cerchio da 17’’.

A confermare l’attitudine dual-sport, la KTM 390 Adventure monta di serie pneumatici Continental TKC 70. La dotazione elettronica risulta corposa, con ABS cornering, MTC, faro anteriore a LED e display TFT interattivo. L’altezza della sella si attesta a 855 mm ed è disponibile il kit di abbassamento delle sospensioni a -25 mm, insieme a oltre 50 accessori originali KTM PowerParts dedicati.

Le novità di EICMA 2019 dedicate al mondo adventure sono raccolte in questa pagina.