Il Moto Club Pavia e la scuderia Mototrek puntano la bussola verso le steppe dell’Asia centrale proponendo, in collaborazione col tour operator Motorcycle Expedition, la prima edizione del Gobi Desert Rally che avrà luogo durante l’ultima settimana di agosto 2019 in Mongolia.

Il nome non inganni: non si tratta di una gara, ma di un rally turistico negli altipiani che furono l’impero di Genghiz Khān, verso il famigerato deserto del Gobi, il cui nome vuol dire “Terra senz’acqua”: un deserto di roccia e sabbia con poche aree pre-desertiche, popolate da gruppi di nomadi molto ospitali e cammelli in libertà.

L’itinerario prevede tappe giornaliere da 100 a 250 km, per un totale di 1.100, da percorrere in sella ad agili KTM 350 EXC, condotti e assistiti in totale sicurezza da uno staff di guide esperte. Oltre che in alberghi, si pernotterà nelle tipiche yurte, le tende dei pastori nomadi fatte con tappeti di lana e feltro su una struttura in legno. La partenza è prevista il 22 agosto da Dalanzadgad – alle porte del deserto – dove si concluderà il 31, con trasferimento aereo andata e ritorno dalla capitale Ulan Bator.

Il Gobi Desert Rally è un evento del calendario turistico della Federazione Motociclistica Italiana, a cui possono iscriversi i soci FMI in possesso di certificazione medica per attività sportiva non agonistica. Chi, invece, volesse vivere l’avventura su quattro ruote potrà partecipare come accompagnatore a bordo dei fuoristrada Hummer H3 condotti dal personale dello staff.

Le iscrizioni scadono il primo luglio (o al raggiungimento del numero massimo di partecipanti) e saranno a tariffa agevolata fino al 10 maggio: 2.450 euro in moto e 1.900 per gli accompagnatori in auto. Sono ammessi in tutto venti partecipanti in moto e dieci in auto.