Sena 50C: interfono mesh, action cam 4K e audio Harman Kardon

Esattamente due anni fa abbiamo provato l’interfono Sena 10C EVO, un dispositivo di comunicazione intelligente che integra anche un’action cam 4K, a tutto vantaggio della comodità mentre si è in viaggio avendo meno apparecchi da tenere sotto controllo e ricaricare la sera. Ora l’azienda propone il modello 50C, una nuova versione dello stesso concetto dotata delle ultime tecnologie e di impianto audio sviluppato insieme agli specialisti Harman Kardon.

di Dario Tortora


Quando abbiamo provato il Sena 10C EVO ci siamo innamorati dell’idea di fondo – la praticità di un dispositivo tutto in uno – ma abbiamo appuntato alcuni difetti che minavano l’esperienza complessiva. Con il nuovo 50C l’azienda deve averci letto perché l’elenco delle specifiche risponde a (quasi) tutte le perplessità che avevamo con il modello precedente, che per ora resta a listino.

L’impostazione di fondo dell’interfono rimane la stessa, per cui consigliamo di leggere l’approfondita recensione del 10C EVO prima di questa perché stavolta ci limiteremo ad analizzare le differenze.

Il Sena 50C consiste in uno scatolotto di 95x59x31 mm pesante 120 grammi, quindi non pochi per un accessorio di questo tipo, ma va ricordato che all’interno è presente la componentistica sia per l’interfono sia per l’action cam, e soprattutto una corposa batteria non sostituibile da 1.450 mAh. Questa garantisce un’autonomia per circa un’ora e mezza di riprese – quasi due non continuative – poi intelligentemente il dispositivo riserva l’energia per l’uso come interfono.

Questo, dal canto suo, supera abbondantemente la giornata rimanendo sempre in conversazione, che in pratica è l’unico parametro che interessa. Come previsto la connessione Bluetooth (ora passata dallo standard 4.1 a 5.0) consuma molto meno rispetto a quella Mesh, ovvero 20 ore di autonomia contro 12; la ricarica completa avviene in meno di tre ore.

Vedi anche:
Sena 10C EVO, interfono e action cam tutto in uno

Nella confezione sono presenti ben tre tipi di supporto da agganciare o incollare al casco – man mano più complessi per regolare la posizione del 50C a seconda del modello di casco e per aggiustare l’inquadratura dell’action cam – e due tipi di microfono, da jet e da casco integrale. Non manca il cavo di ricarica USB dotato di antenna Wi-Fi, così da poterlo agganciare alla rete di casa e tenere il firmware aggiornato automaticamente senza bisogno di collegarsi a un computer.

Analizzando il corpo principale si apprezza la continuità di design con gli altri prodotti della Casa: la maggior parte delle operazioni si svolge azionando una grande manopola rotante multiuso, comoda anche con i guanti, e pochi altri pulsanti svolgono azioni specifiche (operare l’action cam, interagire con il telefono, attivare l’interfono Mesh).

A differenza del modello 10C EVO, la presa per la ricarica è ora USB-C, chiusa da una solida linguetta in gomma e posizionata correttamente in basso così da essere protetta dagli agenti atmosferici.

Sena 50C: tre tipi di interfono

Abbiamo accennato all’intercom Open Mesh ed è infatti la prima grande novità rispetto al predecessore, che consentiva solo tradizionali connessioni Bluetooth. Il vantaggio è ormai noto: non è richiesto alcun tipo di abbinamento preventivo, visto che si ragiona per canali un po’ come avviene con le radio CB.

Chiunque si sintonizzi su un certo canale e rientra nel raggio d’azione, viene connesso automaticamente; inoltre ogni partecipante diventa un nodo della rete a vantaggio di tutti gli altri, così che la portata della connessione si estende all’aumentare degli utenti.

Vedi anche:
In prova: valigie Mytech Model–X GSA

Se la connessione Bluetooth garantisce infatti una portata di 1,5 km in campo aperto (realisticamente 1 km, dipende molto dagli ostacoli), questa diventa di 2 km usando Open Mesh e fino a 8 km con almeno sei partecipanti. Interessante anche la capacità di gestire conversazioni di gruppo: solo quattro utenti via Bluetooth, potenzialmente illimitati via Mesh.

Con Mesh si ragiona per canali, un po’ come avviene con le radio CB

Volendo sfruttare i vantaggi della connessione Mesh garantendosi la dovuta riservatezza si può avviare la modalità Group Mesh Intercom, in pratica una sorta di stanza privata in cui può accedere solo chi è invitato. Le logiche di funzionamento sono le stesse della connessione Open Mesh, però con il limite di 24 partecipanti.

Tutte queste impostazioni si gestiscono dalla nuova app Sena Motorcycles, disponibile per iOS e Android. In passato abbiamo criticato l’azienda californiana per l’eccessiva confusione nella gestione delle sue app (in questo momento sullo store per iPhone ce ne sono almeno una dozzina!) ma pare che Sena stia finalmente lavorando per l’integrazione in una sola piattaforma.

La nuova app promette bene, grazie a un’interfaccia moderna, chiara e con contenuti organizzati in modo logico e intuitivo, ma è un po’ lenta ad agganciare il 50C; niente di fastidioso ed è oltretutto probabile che la cosa venga risolta agilmente con un aggiornamento firmware.

Sena 50C: l’audio di Harman Kardon

Harman Kardon non è nuova a collaborazioni al di fuori del novero degli appassionati di musica Hi-Fi. Viene in mente ad esempio il lavoro fatto con Apple vent’anni fa con i Pro Speakers per il Power Mac G4 che potevano essere abbinati all’iconico subwoofer iSub a forma di medusa. La cooperazione con Sena si esplicita nella serie Quantum che comprende, oltre al 50C di cui stiamo parlando, anche gli interfoni 50R/50S e i caschi Impulse e Stryker.

Vedi anche:
Garmin zūmo XT, il navigatore per l'avventura

I tecnici delle due aziende hanno lavorato a stretto contatto per assicurare all’utente un’esperienza audio di altissima qualità: ascoltando musica i bassi sono corposi senza diventare cafoni e le frequenze alte rimangono sempre cristalline senza pasticciarsi.

Ovviamente questo vale finché ci si muove a bassa velocità, perché man mano che si accelera i rumori meccanici della moto e il sibilo del vento vanificano qualsiasi velleità da audiofili, soprattutto se si vuole mantenere la fondamentale capacità di distinguere i rumori del traffico.

I bassi sono corposi senza diventare cafoni e le frequenze alte rimangono sempre cristalline senza pasticciarsi

La resa acustica dipende molto anche dal posizionamento degli auricolari nelle sedi predisposte nei vari caschi, visto che alcuni modelli frappongono una membrana di tessuto che, inevitabilmente, incide sulla qualità e sul volume del suono emesso dagli altoparlanti verso l’orecchio.

Per quanto riguarda il microfono, infine, all’eccellente algoritmo di riduzione del rumore di Sena, si aggiunge il lavoro degli esperti Harman Kardon. È impressionante fare una telefonata a velocità autostradali e sentire che l’interlocutore non aveva neanche realizzato che stessimo viaggiando in moto.

Le playlist di RoadBook

Si parla di audio ad alta fedeltà e ci siamo fatti prendere la mano divertendoci a preparare due playlist Spotify per accompagnare i vostri viaggi in moto. La prima è per i viaggi in Europa, la seconda per i viaggi fuori dall’Europa.

Vedi anche:
Zaino Enduristan Hurricane 15, pronto a tutto

Sena 50C: l’action cam stabilizzata

La parte più originale di questa famiglia di prodotti Sena è l’action cam incorporata e il 50C riprende gli stessi componenti del 10C EVO aggiungendo una funzione di stabilizzazione elettronica per le riprese video.

Tornano quindi il supporto per schede microSD almeno U3 e fino al taglio di 128 GB, la mancanza di una memoria interna pur ridotta, la presenza della seconda app specifica Sena Camera (molto vetusta) per controllare l’inquadratura e gestire i file registrati.

Soprattutto tornano i difetti che abbiamo riscontrato durante la prova del modello precedente, ovvero una tendenza a saturare eccessivamente i colori e un bilanciamento del bianco lento e poco preciso, con conseguenti foto e video con zone chiare bruciate e scure prive di dettaglio, soprattutto nei passaggi repentini dall’ombra alla luce.

Detto questo, in condizioni di luce ideali ci si porta a casa delle foto sicuramente dignitose e dei video pronti per una rapida condivisione sui social o da far vedere agli amici. La stabilizzazione, disponibile solo per il formato Full HD (1080p) a 60 o 30 fps, lavora discretamente bene al prezzo di una leggera riduzione del campo visivo (120 gradi al posto di 125).

A titolo di esempio, tutte le foto in azione a corredo di questo articolo sono state scattate con l’action cam di bordo in modalità fotografica, ovviamente ridimensionate e compresse per il sito dalla risoluzione originale di 4032×3024 pixel.

Volendo è possibile scattare delle foto mentre si riprende un video, ma vengono registrate in formato 16:9 e a qualità nettamente inferiore (si tratta a tutti gli effetti di fermoimmagine del video, tre esempi nelle immagini qui sotto).

Vedi anche:
eCall di BMW, una telefonata allunga la vita

Abbiamo realizzato anche un breve video, così da illustrare cosa si può ottenere in varie situazioni di luce sia per quanto riguarda la qualità sia per la stabilizzazione e l’audio del parlato.

Non va infatti dimenticato che un altro grande vantaggio di questo dispositivo è avere già pronta anche la registrazione del parlato, sia nostro sia di eventuali conversazioni interfoniche, senza bisogno di allestire un microfono separato. Anche in questo caso va tenuta in conto la compressione applicata da YouTube rispetto al file MP4 originale.

Per i più curiosi, la colonna sonora della prova sul campo in Piemonte era il nuovo disco dei Porcupine Tree, prodotto dal mago della console Steven Wilson: ci è sembrato un doveroso omaggio al lavoro di Harman Kardon.

In condizioni di luce ideali ci si porta a casa delle foto sicuramente dignitose

Le critiche suesposte non vanno fraintese: il Sena 50C è un prodotto unico sul mercato in cui la parte di comunicazione è ai massimi livelli possibili oggi, ora grazie anche alla qualità audio garantita dai componenti Harman Kardon.

Rispetto a un prodotto di fascia alta che fa solo questo, per un sovrapprezzo tutto sommato accettabile fornisce in aggiunta un’action cam che non sarà comparabile agli altri blasonati modelli disponibili sul mercato, ma si difende bene e ha un vantaggio indiscutibile: è sempre con noi, già pronta a portata di guanto.

SENA 50C
Praticità
9
Qualità audio
10
Qualità video
7
Versatilità
9.5
Pro
Pratico
Ricco di funzioni
Qualità audio
Contro
Qualità foto e video
Curva d'apprendimento
Bisogna utilizzare due app
9
Totale