La Sardegna si conferma terra d’avventure motociclistiche grazie al KTM European Adventure Rally, la tre giorni che ha visto 150 possessori di moto della casa austriaca impegnati in percorsi su strada e off road sotto la guida esperta di istruttori dello staff KTM. L’evento, con base a Olbia, è stato l’occasione per mostrare in azione la KTM 790 Adventure R, prossima alla produzione in serie prevista per il 2019.

L’austriaca presentata a EICMA 2017, sembra avere tutte le carte per dominare il segmento delle dual sport di media cilindrata anche grazie al motore da 799 cc, sviluppato in contemporanea a quello della 450 Rally vincitrice dell’ultima Dakar.

A incantare la platea di amanti di polvere e tasselli arancio c’era anche il pluripremiato Chris Birch che, con le sue acrobazie, ha dato prova della versatilità della moto, dichiarandosi “sinceramente spiazzato” da questo che è ancora un prototipo di pre-produzione ma che già si annuncia come l’anello mancante tra l’agilità delle moto da enduro puro e la solidità delle dual sport di grossa cilindrata.

Sebbene non sia stato ancora dichiarato il peso, c’è da aspettarsi una moto improntata alla leggerezza e alla versatilità tipiche delle medie cilindrate e destinata, nelle intenzioni dei progettisti, a soddisfare le ambizioni di chi si vuole spingere lontano affrontando i percorsi inesplorati.

Appuntamento dunque all’EICMA di Milano per il 6 novembre, quando dovrebbe essere presentato il modello definitivo della nuova KTM 790 Adventure R.

Alcuni dati tecnici

  • Nuovo motore LC8 bicilindrico parallelo da 799 cc
  • Oltre 400 km di autonomia
  • Baricentro basso 
  • Sospensioni WP a lunga escursione completamente regolabili
  • Pinze freno radiali anteriori a quattro pistoncini con ABS on e off road
  • Ergonomia personalizzabile
  • Gruppi ottici interamente a LED
  • Ampia gamma di accessori PowerParts pensati per il viaggio