Over2000riders ha presentato ufficialmente il programma completo HAT Series 2019, un insieme di eventi adventouring che territorialmente insistono nel nord-ovest d’Italia e idealmente si collegano tra loro, offrendo diverse opportunità per praticare la disciplina in sicurezza e con il massimo divertimento.

I partner per il 2019 sono Yamaha, Garmin, T.ur, Anlas, Touratech, Enduristan, LS2 Helmets, ma l’organizzazione comporta uno straordinario sforzo per condividere le sue manifestazioni con il territorio che le ospita e ne consente il passaggio: tre regioni, sei provincie, 110 comuni e numerosi altri enti locali.

HAT Pavia-Sanremo, 17-19 maggio

La HAT Pavia-Sanremo, alla seconda edizione, nasce come diretta emanazione della nota HardAlpiTour, della quale condivide spirito e filosofia, con l’intenzione di ampliare gli orizzonti dell’adventouring aprendosi ai territori della Lombardia.

Sono previsti due percorsi con lunghezza e caratteristiche diverse: il Classic di circa 460 km (per team di tre piloti) e il Discovery di circa 390 km (partecipazione anche in solitaria), con sosta notturna per tutti a Cairo Montenotte. Il tracciato Discovery è studiato per chi si vuole avvicinare al mondo dell’adventouring, con una percentuale di asfalto più alta e dove il fuoristrada è alla portata di chi ha un minimo d’esperienza. Il percorso Classic, pur mantenendo un livello “facile” per maxienduro, presenta un tracciato più lungo con tratti in fuoristrada leggermente più tecnici sulle zone collinari.

HAT Sestriere Adventourfest, 28-30 giugno

Un nuovo evento dedicato agli appassionati del turismo-avventura in moto, che nella tre giorni di Sestriere avranno l’opportunità di condividere le esperienze con gli altri partecipanti, incontrare le Case motociclistiche per provare i nuovi modelli adventure, scoprire gli accessori e i servizi che ruotano attorno a questo mondo, imparare a navigare e soprattutto partecipare a tour organizzati sui 700 km di strade bianche ex-militari in alta quota condotti da guide esperte del territorio.

Nella notte di sabato, partirà la Half-HardAlpiTour, un percorso guidato sulle strade bianche d’alta quota, un percorso di circa 180 km in notturna per chi vuole segnarsi con un’esperienza unica alla luce della Luna.

HardAlpiTour Sanremo-Sestriere, 6-8 settembre

Giunge all’undicesima edizione con la costante partecipazione di circa 500 motociclisti provenienti da oltre 15 Paesi. La partenza sarà ancora una volta da Sanremo e, come da tradizione, i percorsi saranno tre, diversi per lunghezza e difficoltà, da scegliere in base alle proprie esigenze e capacità: Extreme, indicato per piloti di provata esperienza, è un vero viaggio “maratona” della durata di 40-42 ore su un percorso di circa 900 km.

Classic – ovvero la HardAlpiTour così come è stata pensata originariamente – che prevede circa 24 ore in sella inclusa la parte di guida in notturna e su un percorso di circa 560 km.

Discovery, della durata di due giorni su un percorso di circa 420 km di livello facile, è la versione più adatta per chi vuole avvicinarsi per la prima volta a questa manifestazione; alla Discovery è possibile partecipare anche singolarmente.

Diverse le novità dell’edizione 2019: priorità di partenza in base alla data d’iscrizione, una nuova sosta/ristoro nel centro di Cuneo, nuovi percorsi off-road nel cuneense e un nuovo passaggio in Francia (solo Extreme), sconto sull’iscrizione ai partecipanti con meno di 21 anni, rilascio dell’attestato Marathon per premiare chi avrà compiuto il percorso completo, rispettando tutti i punti di controllo.

Per quanto riguarda la sicurezza, da segnalare l’utilizzo dei tracker GPS distribuiti ai partecipanti, che consentono di monitorare in tempo reale la geolocalizzazione sul territorio e di inviare alla centrale operativa HAT eventuali richieste di soccorso.