come legare i bagagli da moto cinghie

Cosa portare sempre in moto: gli indispensabili

Sappiamo bene che un viaggio in moto è la realizzazione di un sogno, ma per far sì che sia un’avventura indimenticabile è fondamentale organizzarsi al meglio prima della partenza.

di Riccardo Fiabane


State organizzando una vacanza su due ruote o un semplice fine settimana fuoriporta? Sicuramente, oltre a un abbigliamento adeguato, vi sono altre cose a cui non si dovrebbe mai rinunciare. Oltre a indossare una giacca da moto, un paio stivali e il casco, ecco allora sette cose da portare sempre in moto.

Kit attrezzi moto e foratura

Qualche giorno prima della partenza è importante provvedere a fare un controllo generale della moto. Oltre a questo, però, non è possibile dimenticare un piccolo kit di attrezzi moto e per le forature in grado di dare un adeguato supporto per i piccoli imprevisti durante il viaggio.

Il kit di emergenza dovrebbe comprendere una serie di cacciaviti (a taglio e a croce), un set di chiavi a brugola, pinze, un po’ di filo di ferro, delle fascette di diverse misure, bomboletta di olio spray per la catena, un kit ripara gomme, qualche bullone e viti della misura di quelle presenti sulla moto, una bomboletta di Svitol, un coltellino svizzero e una torcia per garantire adeguata visibilità nel caso di interventi in notturna.

Vedi anche:
Da Oxford un completo antiacqua per i climi peggiori

Kit pronto soccorso

Nei gioiosi preparativi per la partenza difficilmente capiterà di pensare al kit di pronto soccorso. Tuttavia è sempre bene portare con sé l’occorrente per curare piccole ferite causate magari da una caduta a bassa velocità.

In commercio si possono trovare kit preconfezionati conformi alla norma europea DIN13167, con bende tampone sterili, rocchetti di cerotto, fasciature adesive, teli sterili, forbici taglia bendaggi, copertura isotermica oro/argento, guanti in vinile e manuale di pronto soccorso.

Tuta antipioggia

Le precipitazioni sono le nemiche peggiori di ogni motociclista. Ecco perché una buona tuta antipioggia non dovrebbe mai mancare nell’equipaggiamento. Scegliendo tra i tanti modelli ripiegabili in commercio che garantiscono una perfetta protezione in caso di temporali improvvisi o giornate piovose, si riesce ad avere con il minimo ingombro nel bagaglio una tuta antipioggia che permette di mantenere sempre perfettamente asciutto l’abbigliamento tecnico.

Navigatore

Prima di partire si sarà certamente studiato il percorso, tuttavia avere un valido supporto alla navigazione è fondamentale per avere la sicurezza di giungere a destinazione senza intoppi. I navigatori GPS per moto sapranno indicare i percorsi da seguire tenendo conto anche di eventuali deviazioni o cantieri presenti senza il rischio di perdersi.

Vedi anche:
Dakar, si sente profumo d'Africa

La scelta del navigatore GPS per moto dovrà tenere in considerazione alcuni elementi in più rispetto a quelli utilizzati per le auto: dovrà essere impermeabile e resistente alle alte temperature, adeguatamente robusto in caso di urti e molto più maneggevole dei cugini pensati per le quattro ruote. Anche l’audio dovrà essere sufficientemente amplificato, per consentire di udire distintamente le indicazioni di percorso mentre si è alla guida.

Un’ottima scelta potrebbe essere quella di optare per un navigatore GPS per moto provvisto di sistema Bluetooth, da collegare al proprio auricolare. Uno schermo touch sensibile anche al tocco delle dita guantate e una batteria con adeguata autonomia (oppure la connessione all’alimentazione della moto) saranno infine gli ultimi elementi da valutare per assicurarsi il miglior navigatore GPS per moto.

Vedi anche:
Giacca Airjet-4 e guanti Storm, leggerezza da Clover

Interfono

Ormai indispensabile per chi decide di viaggiare in coppia, l’interfono è il modo migliore per garantire una perfetta comunicazione tra conducente e passeggero. Immaginate mentre state guidando la vostra moto impegnati a gesticolare seguendo un codice segreto ideato per comunicare con chi è seduto dietro di voi, oppure immedesimatevi per un attimo nel ruolo di passeggero che si trova a dover segnalare la necessità di una sosta o nell’esigenza di comunicare un’informazione a colui che si trova alla guida della moto: sicuramente la comodità di un interfono per moto vi permetterà di dialogare in modo immediato e sicuro.

La scelta del miglior interfono può prevedere caratteristiche diverse da valutare sempre prima dell’acquisto in virtù delle proprie esigenze: vi sono modelli che consentono di dialogare esclusivamente con il passeggero e altri che invece prevedono anche la possibilità di comunicare con altri piloti, oltre a modelli che permettono di collegare anche lo smartphone tramite Bluetooth.

Borsa da manubrio

Perché è meglio avere una borsa da manubrio? Certamente sono moltissimi gli oggetti che possono trovare al suo interno la loro collocazione ideale. Basti pensare per un momento al portafogli (custodirlo nella tasca dei pantaloni mentre si guida tra i tornanti di un passo potrebbe non essere molto sicuro), alle chiavi di casa, a qualche snack da sgranocchiare in una sosta lungo il percorso.

Vedi anche:
Gibraltar Race 2019 in partenza, conosciamo la nostra inviata

Sicuramente la presenza di una borsa da manubrio per moto potrà rivelarsi utilissima. Ovviamente sarebbe meglio assicurarsi che sia in tessuto impermeabile: alcuni modelli sono provvisti di copertura antipioggia e di cinghie per divenire all’occorrenza un praticissimo marsupio.

Abbigliamento di ricambio

Nei bagagli della moto dovranno trovare posto anche dei vestiti di ricambio. Oltre al completo da perfetto motociclista composto da capi tecnici certificati per garantire la massima sicurezza durante i viaggi in moto e alla tuta antipioggia occorreranno capi da indossare durante i momenti che non si passano sulla moto.

Scegliere pochi vestiti, facili da ripiegare e poco ingombranti, cercando di abbinarli suddividendoli mentalmente giorno per giorno, in modo tale da garantire completi per tutto il periodo del viaggio senza portare più del necessario (capi inutili che finirebbero solo per creare ingombro eccessivo).

Vedi anche:
Midland MH HOLDER, nuova gamma di supporti per smartphone

Ai capi di abbigliamento ricordare di aggiungere le scarpe di ricambio (un paio saranno sufficienti, oltre agli stivali indossati alla guida). Per quanto riguarda il necessario per la toilette cercare di acquistare flaconi di dimensioni contenute, che contengano solo le quantità di prodotti necessari.

Un ultimo consiglio su cosa portare sempre in moto riguardo all’abbigliamento e agli accessori è la stagione in cui si affronterà il viaggio e la destinazione. Se si progetta una vacanza invernale si riduce sensibilmente il volume dell’abbigliamento di ricambio scegliendo dell’intimo termico da indossare sotto ai capi. Il calore garantito da questi speciali capi intimi aiuta a ridurre la quantità di maglioni da mettere all’interno del bagaglio.

Se invece si parte per una vacanza al mare in agosto ricordare di inserire sempre il costume da bagno, un paio di infradito, un paio di occhiali da sole, un telo da spiaggia e… l’ombrellone moto da viaggio. Ne esistono di poco ingombranti, che si ripiegano e trasportano con facilità, che sapranno offrire il massimo comfort in spiaggia.