Nuove funzioni sospensioni Triumph Tiger 1200

Le nuove Tiger 1200 saranno dotate della nuova funzione Active Preload Reduction, che andrà a implentare l’efficacia delle sospensioni semiattive Showa che equipaggiano la gamma.

La riduzione attiva del precarico – questo letteralmente il significato in italiano – interviene elettronicamente sul precarico della molla dell’ammortizzatore posteriore, abbassando l’altezza da terra quando si viaggia a basse velocità.

A seconda della configurazione di assetto (solo pilota, con passeggero, a pieno carico) l’abbassamento arriva fino a 20 mm: non poco quando si tratta di fermarsi a uno stop o fare manovre.

L’attivazione della funzionalità avviene mediante pressione di un secondo del tasto Home sul blocchetto destro del manubrio.

Vedi anche:
Swank Rally di Sardegna 2024, gli ospiti dei 40 anni

La riduzione attiva del precarico si aggiunge alle possibilità di personalizzazione già offerte dalla gamma Tiger 1200: i modelli della serie GT permettono di regolare la sella tra 850 e 870 mm di altezza, la serie Rally consente sedute da 875 a 895 mm.

Inoltre tramite la sella bassa opzionale si può ottenere un ulteriore abbassamento di 20 mm, portando i piani di seduta a 850 mm per la famiglia GT e a 855 mm per le Tiger 1200 Rally.

La funzione di Active Preload Reduction è installabile anche sulle Tiger 1200 già circolanti (modello attuale con motore T-Plane) mediante un aggiornamento software da eseguire in occasione del prossimo tagliando.