il primo giorno di fuoristrada
il primo giorno di fuoristrada

Il primo giorno di fuoristrada

Com’è stato il vostro primo giorno di fuoristrada? Tutti lo ricordano come una tragedia napoletana, una sceneggiata con pianti strappalacrime e risate a crepapelle.

La sera prima magari ti trovi con un amico che ti convince a provare, il giorno dopo sei con un gruppo di invasati perso in chissà quale sottobosco. I primi metri non capisci niente: vieni dall’asfalto, dalla sicurezza in piega e della certezza della staccata. Non sai nulla di cosa ci vuole per restare in sella su un mezzo che scarta a destra e sinistra, della frenata sul fango e sulla ghiaia, delle braccia che pulsano di fatica e tremano con spasmi di dolore.

Tutti hanno vissuto il loro primo traumatico giorno di enduro proprio come i soldati di leva inglesi di questo video dei primi anni ’80, che si trovano a guidare senza grande esperienza su due ruote e per la prima volta in fuoristrada.

Vedi anche:
Viaggiare in moto elettrica sarà più facile con Honda, KTM, Piaggio e Yamaha

Si tratta di una normale giornata di addestramento. Facce stravolte e vestiti sporchi di fango, i ragazzi si guardano attorno non capendo più nulla mentre un sergente sbraita ordini e punisce chi sbaglia con flessioni nella pozza di fango dove si è appena caduti, al minuto 1:40.

Vediamo poi due commilitoni centrare in pieno un albero con la moto e cadere a terra. Il momento della salita, al minuto 3:30, è il più folle e drammatico. Soldati inglesi che non hanno mai abbracciato un manubrio o tirato una frizione si lanciano eroicamente verso la salita lasciandosi trainare dalle moto: chi viene sbalzato dalla sella, chi finisce nel bosco, altri in una buca.

Vedi anche:
EICMA 2019: moto rivoluzionario

Godetevi tutto il filmato e vivete insieme a loro l’addestramento alla dura trincea che è il fuoristrada.