Amphibious presenta diverse novità per il suo ricco assortimento di resistenti borse morbide. Voyager è un borsone in PVC HD da 45 o 60 litri, ideale per il portapacchi posteriore. Impermeabile, capiente e robusto, ripara da acqua, polvere, sabbia e sporco grazie al sistema di chiusura laterale con doppio blocco di sicurezza. All’esterno è presente una grande tasca impermeabile con cerniera, patta di protezione e tasca a rete.

Il montaggio è rapido e veloce, grazie alle cinghie opzionali per il fissaggio. È disponibile anche una versione Light Evo realizzata nel più leggero TPU, caratterizzata da una valvola per espellere l’aria in eccesso e da due tasche esterne; questo modello viene commercializzato con gli spallacci rimovibili che ne consentono l’utilizzo anche come zaino.

La borsa Voyager è disponibile nei colori nero, blu, rosso, giallo, grigio, verde al prezzo di 88 euro (45 litri) oppure 99 euro (60 litri). Sono in vendita anche le versioni arancione e giallo ad alta visibilità al prezzo di 93 euro (45 litri) o 103 euro (60 litri). La versione Light Evo nei colori nero o grigio costa 132 euro (45 litri) oppure 153 euro (60 litri).

Alla Voyager si affiancano le Upbag (borsa universale da 9 a 19 litri fissabile un po’ ovunque grazie alle quattro cinghie regolabili) e Sidebag (capacità fino a 5,5 litri. fissabile sulle barre paracilindro o paramotore), entrambe disponibili anche in arancione; prezzi rispettivamente di 87 e 43 euro.

Interessante e geniale, infine, la nuova borsa Ride And Dry per asciugare gli indumenti in viaggio, realizzata in collaborazione con Guglatech. Grazie alla leggerissima e resistente maglia di protezione e alla nuova membrana HP3D, che permette un’ottimale ricambio d’aria e di ventilazione, gli indumenti umidi infilati nella borsa si asciugano durante il viaggio, scongiurando il crearsi di cattivi odori, la stagnazione dell’acqua o l’accumularsi di polvere e sporcizia sui vestiti. Si arriva quindi a destinazione potendo disporre dei propri capi asciutti e senza macchie di muffa.

La borsa è dotata di una chiusura a labirinto con velcro, studiata appositamente per impedire il passaggio di polvere o altro e garantire un ingombro ridotto. Oltre a essere facile da agganciare alla moto, grazie alle cinghie in cordura e ai quattro anelli che consentono di fissarla a borse sia morbide sia rigide, Ride And Dry torna come nuova anche dopo viaggi impegnativi: basta lavarla a mano con un comune detergente non aggressivo.

È inoltre dotata di un filo in nylon con ganci e regolatore a cursore per poter appendere la biancheria sporca dopo averla lavata. Il volume di carico è di circa 6 litri ed è in vendita a 49 euro.