T.ur: tre linee dedicate ai viaggi in moto

Sull’onda del successo europeo del segmento maxi enduro, T.ur presenta a EICMA una serie di interessanti novità dedicate all’adventouring.

Le tre nuove linee destinate agli appassionati di avventura, viaggi e divertimento in moto sono rispettivamente Adventure, Touring e Dual Sport.

Adventure

Viaggiare con la curiosità di esplorare posti nuovi, di fare incontri inaspettati e vivere appieno i luoghi che attraversiamo.

È con questi obiettivi che T.ur ha realizzato i suoi prodotti della linea Adventure con materiali performanti e curati in tutti i dettagli: dalla scelta dei materiali ai sistemi di aerazione, dalla costruzione impermeabile e traspirante della membrana HYDROSCUD allo speciale trattamento idrorepellente, fino alle protezioni ultra leggere, flessibili e ventilate di livello 2 in dotazione ai capi.

Vedi anche:
Schuberth C5, una nuova piattaforma

La giacca ROADBOOK, top di gamma, – e non potrebbe essere altrimenti 😉 – è realizzata in Polystrong, un filato sintetico con grande tenacità e resistenza all’abrasione, alle pieghe e al calore, e Xtr-Mesh, un rete elastica e resistente all’abrasione, alla trazione, agli strappi e all’usura.

Il prezzo di listino è di 499,99 euro per un modello a tre strati certificato EN 17092:2020 in classe AA.

La stessa ispirazione adventure e la modularità a più strati adatta a qualsiasi clima e terreno, si ritrova anche nelle altre giacche WAYPOINT (349,99 euro) e TRANSFER (269,99 euro) e nel pantalone GIBRALTAR (249,99 euro).

Tutti i modelli sono disponibili anche in versione lady.

Touring

La linea Turing di T.ur comprende le giacche USHUAIA (499,99 euro), HIMALAYA (379,99 euro), NEVADA (269,99 euro), ETNA (239,99 euro), ATLAS (179,99 euro) e il pantalone NIAGARA (269,99 euro).

Vedi anche:
Come scegliere la giacca da moto: consigli utili

I nomi di questi capi sono stati scelti per rievocare destinazioni lontane e ambite dai motociclisti, prestando la massima attenzione al comfort e alla vestibilità per rendere i viaggi memorabili.

La top di gamma è la USHUAIA, una giacca a tre strati certificata EN 17092:2020 in classe AA in grado di garantire alte prestazioni in tutte le stagioni. Realizzata in Polystrong 600 Pro con inserti in Xtr-Mesh, integra una membrana HYDROSCUD, il trattamento Drop Safe, e un piumino imbottito interno.

Per passare dalla configurazione invernale a quella estiva, basta rimuovere i due strati indipendenti e agire sui pannelli frontali e posteriore e sulle prese d’aria.

La giusta calzata è sempre garantita dalle ampie zone in tessuto elastico bidimensionale su fianchi e maniche. Anche per la linea Touring sono presenti le versioni femminili per tutte le giacche, ad eccezione della top di gamma USHUAIA.

Vedi anche:
X-Duro, L’abbigliamento per enduro secondo Acerbis

Dual sport

Pensata per i percorsi offroad più tecnici e per l’enduro spinto, la linea DUAL SPORT di T.ur punta a garantire massimo divertimento e prestazioni.

La giacca J-THREE ARM LINK (199 euro), utilizzata anche da Alessandro Botturi che abbiamo intervistato sul numero 33 di RoadBook e Jacopo Cerutti, è la best seller di questa linea già dalla scorsa stagione estiva.

Certificata CE EN 17092:2020 in classe A, ha il torso in softshell a tre strati ad alta tenacità antivento, ma le spalle e l’esterno maniche in cordura Oxford 600D a fini protettivi e antiabrasivi e le scapole in rete 3D per una maggiore aerazione dorsale.

Il sistema brevettato ARM LINK consente di trasformare la giacca in un gilet indossabile anche sopra ai più diffusi corpetti protettivi da moto.

Vedi anche:
Spartan Marathon 2021: in Grecia il rally turistico

Completano la gamma T.ur un nuovo guanto da strada sfoderato TR-P (99,90 euro) e tre guanti da enduro, tutti certificati CE EN 13594:2015: l’invernale G-FIVE da 49,90 euro e i due estivi G-THREE da 39,90 euro e G-THREE PRO da 44,90 euro.