Quando si è con la moto a terra, lontani da casa e soli, una mano per risollevarla è sempre gradita. Prova sul campo del MotoWinch di Eastbound.

di Luigi De Santis


Mentre viaggio da solo una delle mie più grandi preoccupazioni è quella di cadere male e non riuscire più a sollevare la moto da terra. Basta solo essere stanchi dopo ore di guida su qualche strada lontana e poco battuta; basta aver già sollevato la moto un discreto numero di volte e le forze iniziano a mancare; basta anche essere fisicamente meno forti e con qualche acciacco, e il rimettere in piedi una endurona di grosse dimensioni diventa un’operazione titanica.

Noel Di Pietro, l’ideatore del MotoWinch, durante la degenza dopo una brutta caduta ha pensato a come realizzare un “solleva moto” che potesse aiutare i motociclisti che viaggiano in solitaria.

Si tratta di un oggetto in alluminio 7075-T6 (meglio conosciuto come Ergal) con finitura anodizzata che pesa meno di 2,4 kg (modello LC2500). Leggero e compatto, può essere facilmente inserito in una borsa da serbatoio o legato sul portapacchi posteriore di qualsiasi motocicletta.

Montaggio

Il MotoWinch è composto da cinque tubi con attacco maschio-femmina, una puleggia, un cricchetto e una cinghia ad alta resistenza. Il tutto si assembla senza bisogno di attrezzi, infilando i vari tubi uno sull’altro fino a comporre una stampella lunga 110 cm; degli O-ring impediscono ai vari pezzi di sfilarsi.

All’estremità della cinghia è presente un cappio da attaccare al manubrio o al paramotore della moto; l’altra estremità viene invece inserita prima nella puleggia e poi fatta passare nel cricchetto da carico. Azionando la leva con decisione si riesce a rimettere in posizione verticale la moto.

Basta superare l’angolo critico e rimettere in piedi la moto richiede poco sforzo

Per minimizzare lo sforzo bisogna cercare di posizionare la base del MotoWinch il più vicino possibile al centro della moto, tra la sella e il serbatoio. Una volta legata la cinghia al manubrio o al paramotore consigliamo di prestare attenzione perché nell’azionare il cricchetto la cinghia potrebbe sfregare sulla sella, ma basta un piccolo pezzo di stoffa – anche il guanto da moto – e il problema è risolto.

Come alzare la moto

Il MotoWinch viene fornito in una custodia da viaggio con delle utili cinghie in velcro per bloccare la leva del freno anteriore ed evitare che la moto scivoli durante le operazioni.

Test sul campo

Abbiamo provato il MotoWinch su una KTM 990 Adventure (209 kg) con un bagaglio composto da tenda, zaino e borsa da serbatoio (circa 15 kg). Anna si è prestata come tester femminile. Dopo aver bloccato il freno anteriore della sua moto, ha provveduto a legare la cinghia del MotoWinch al paramotore vicino al carter sinistro. Nel giro di tre minuti è riuscita a risollevare la KTM, mettere il cavalletto e riporre il MotoWinch nella sua custodia.

Il MotoWinch viene prodotto in due modelli: il più leggero LC1500 per alzare moto di piccola taglia e il LC2500, da noi testato, che solleva tranquillamente una grossa moto da viaggio comprese le valigie. La differenza sostanziale tra i due modelli è la dimensione del cricchetto da carico.

Soli ma non sprovveduti

Il MotoWinch è un accessorio da prendere in considerazione qualora si voglia avere una maggiore sicurezza nell’avventurarsi da soli in sella alla propria moto. Non risolve tutte le problematiche legate a una caduta – c’è sempre il rischio di rimanere con un piede bloccato sotto di essa, oppure ritrovarsi con la moto in posizione scomoda da rialzare – ma è un utile strumento per chiunque abbia problemi a sollevare pesi per via di lesioni o acciacchi fisici. Offre maggiore sicurezza e serenità durante un viaggio, perché in caso di piccola caduta si può rialzare la moto e i suoi bagagli senza rischiare di farsi male alla schiena.

Sul sito ufficiale sono presenti numerosi accessori per trasformare il MotoWinch in un comodo stallonatore per pneumatici. Compongono il set Tyre-Pro e sono sempre realizzarti in Ergal, garantendo resistenza e leggerezza.

MotoWinch di Eastbound, alzamoto da viaggio
Resistenza9
Peso9
Materiali9
Praticità8
Pro
  • Peso ridotto
  • Ingombro minimo
Contro
  • Prezzo
  • Non sempre utilizzabile
8.8Totale