Forcite MK1S è il casco smart che predice la strada

Il casco smart Forcite MK1S integra al suo interno un sistema di comunicazione Bluetooth, una telecamera, un sistema di navigazione e segnalazione dei pericoli della strada; tutte le funzionalità sono controllate da un comando Bluetooth da manubrio.

Il casco riceve dall’app Forcite le indicazioni di navigazione, le informazioni su autovelox e quelle sul traffico in tempo reale, che vengono comunicate al pilota attraverso un display LED posto in posizione periferica all’interno del casco.

Il sistema è progettato per non distrarre e comunicare gli avvisi in modo sicuro con segnali luminosi e acustici. A ogni colore corrisponde un segnale: lampeggio laterale verde è una svolta, rosso è un autovelox e così via.

Vedi anche:
LS2 Nevada, il completo tre strati per il mondo touring

I progettisti hanno scelto di evitare schermi head-up e simili perché la proiezione delle informazioni sulla visiera, oltre a essere distraenti per il pilota, avrebbe richiesto l’impiego di vetro.

Casco smart Forcite MK1S: com’è fatto

Il casco ha ottenuto le certificazioni ECE 22.05 e DOT. La calotta è realizzata in fibra di carbonio e il peso complessivo, inclusi i sistemi elettronici, è di 1.500 grammi.

Gli interni sono removibili e lavabili. La mentoniera offre una tenuta più stretta intorno al collo, riducendo la rumorosità per una migliore prestazione audio. Le prese d’aria sono otto e non mancano il visierino parasole e antiappannamento Pinlock.

Il casco è compatto, non ci sono protuberanze, sporgenze o tasti da attivare. Tutte le funzioni si comandano dal controller da agganciare al manubrio, abbastanza grande da essere attivato anche con guanti spessi.

Vedi anche:
GIVI Seatlock: il Tanklock per la sella

Tutta l’elettronica (a eccezione degli auricolari) è alloggiata all’interno della mentoniera in modo che non ci siano parti che possano gravare sulla scatola cranica in caso d’impatto; inoltre la batteria solid state è esente dai fenomeni di esplosione di cui soffrono quelle al litio in caso di urto.

Il sistema audio è sviluppato da Harman Kardon ed è composto da auricolari da 40 mm abbinati a due microfoni bidirezionali che, oltre alla comunicazione, permettono di registrare i voice over durante le riprese.

Il comparto video è affidato a una camera posta sulla mentoniera con sensore Sony IMX da ¼”, capace di riprese a 1080P a 30-60 FPS con codifica H.264.

Vedi anche:
Casco Scorpion EXO 1400 Air in versione Carbon

I filmati possono essere subito montati nell’app Forcite e condivise sui social. La durata della batteria in ripresa arriva a circa tre ore, mentre supera le sette ore in comunicazione.

In seguito a un incidente o a una caduta, il casco viene inviato in assistenza per la sostituzione della calotta e il recupero dei componenti elettronici che, in caso di danni irreversibili, saranno sostituiti gratuitamente. I proprietari pagheranno solo la calotta di ricambio.

Il casco Forcite MK1S è disponibile per il preordine al prezzo promozionale di 1.099 euro per tutto il mese di novembre. Dopo il periodo di lancio il prezzo sarà di 1.299 euro.