Cinque accessori moto invernali da avere assolutamente

La stagione fredda è sicuramente un periodo che presenta diverse difficoltà negli spostamenti. Se in auto ci ritroviamo a dover sbrinare i vetri e combattere con i sedili freddi, le cose si complicano ulteriormente sulle due ruote. 

di Riccardo Fiabane


Sono moltissimi i motociclisti che non si lasciano scoraggiare dalle temperature rigide e decidono di concedersi anche qualche piccola gita in moto in inverno. Si tratta di un’ottima abitudine che non possiamo che condividere, a patto però che nella dotazione del motociclista siano presenti questi cinque accessori moto invernali da avere assolutamente.

Abbigliamento moto invernale, i fondamentali

L’abbigliamento tecnico è qualcosa che non dovrebbe mai mancare nel guardaroba di ogni motociclista: una maglia termica di ottima fattura e una buona giacca invernale, tre o quattro stagioni, sono i primi accessori che permettono di proteggere il corpo dalle temperature di mezza stagione e dal meteo non sempre amichevole.

Insieme a questi, per gli appassionati delle due ruote che non intendono rinunciare a un tour in sella alla propria moto anche nel periodo invernale, dovrebbero esserci anche altri accessori utilissimi per mantenere l’intero corpo al caldo anche con temperature molto rigide. Non dimentichiamo infatti che le probabilità di imbattersi in temperature ben al di sotto dello zero sono tutt’altro che remote in inverno.

Vedi anche:
App per motociclisti: le migliori sette

Sottocasco invernale

Gli sbalzi termici possono essere estremamente fastidiosi per la testa e ancor più per il collo. Per questo nelle dotazioni di ogni motociclista non dovrebbe mai mancare un sottocasco invernale. Realizzato in materiale tecnico con funzione di wind stopper, questo accessorio può rivelarsi utilissimo per limitare l’incidenza del vento sul corpo.

I motociclisti che amano godere di viaggi piuttosto lunghi anche in inverno dovranno fare attenzione anche alla qualità dei materiali con cui è realizzato il sottocasco invernale che, destinato a rimanere per lungo tempo a contatto con la pelle, potrebbe essere causa di dermatiti, irritazioni o arrossamenti se realizzato con materiali di scarsa qualità.

Vedi anche:
Stivali REV’IT! Discovery OutDry, esplorazione e comodità

Sottoguanti

La sensibilità alle dita delle mani è un elemento determinante per la sicurezza alla guida. Ecco perché ogni centauro dovrebbe dotarsi di un buon paio di sottoguanti moto da indossare per gli spostamenti invernali. Si tratta di un accessorio a cui spesso non prestiamo molta attenzione, salvo poi accorgerci che il freddo ci causa scarsa sensibilità delle dita e questo non ci permette di dosare la forza della frenata (cosa che si verifica con una discreta frequenza quando ci troviamo a viaggiare su due ruote con temperature al di sotto dei 5°).

Ovviamente i sottoguanti per moto devono avere forma ergonomica per calzare perfettamente e, per garantire l’effetto termico desiderato, essere realizzati con materiali idonei, come il poliestere termico.

Manopole riscaldate

Il feeling tra un motociclista e la propria due ruote si sviluppa principalmente attraverso il manubrio: le temperature rigide rendono particolarmente fredda questa parte della moto così esposta, con l’effetto di alterare questa simbiosi. Per questo motivo sono moltissimi i motociclisti che ricorrono alle manopole riscaldate: un piccolo accorgimento capace di offrire grandissimi vantaggi a chi si trova a guidare la moto in inverno.

Vedi anche:
Travellers Camp, il ritrovo delle anime inquiete

Grazie alle manopole moto riscaldate il comfort sarà garantito e viaggiare anche nel periodo più freddo dell’anno potrà regalare grandi emozioni da assaporare appieno. Si tratta di manopole che sostituiscono le originali, a un costo abbordabile, con incorporata una semplice resistenza che rilascia calore nell’impugnatura in gomma, aiutando a mantenere una buona sensibilità delle dita.

Guanti invernali

I guanti da moto invernali sono dispositivi di protezione che dovrebbero garantire impermeabilità e comfort e, tramite adeguata imbottitura, isolamento termico, caratteristiche che è possibile ottenere grazie a tessuti specifici di elevata qualità, in grado di tenere le mani al caldo mantenendo la sensibilità del palmo e delle dita.

Vedi anche:
GS Trophy 2018: destinazione Mongolia

I tessuti ad alto contenuto tecnologico impiegati vengono sottoposti a particolari processi di saldatura e cucitura. Molto spesso nei guanti per moto invernali troviamo inserti in materiale metallico o plastico sulle nocche, sulle falangi e sul polso: si tratta di protezioni progettate per difendere le mani in caso di caduta. Se è importante che queste protezioni non si presentino troppo voluminose e ingombranti è altrettanto fondamentale che i guanti moto per l’inverno ne siano provvisti.

Per renderli impermeabili all’acqua infine i guanti vengono sottoposti a un processo di saldatura mediante il quale una membrana leggera viene fissata al tessuto dell’involucro esterno.

Giacca antipioggia

La giacca antipioggia per moto è un elemento che sicuramente non manca mai nella dotazione tecnica di un buon motociclista. Se durante la stagione invernale può capitare molto spesso di trovarsi a dover fare i conti con pioggia e vento, anche nel periodo estivo si potrebbe incappare in una giornata che cambia all’improvviso – in particolar modo se ci dirigiamo verso le vette più alte – passando dal sole al temporale in breve tempo.

Vedi anche:
Kit antiforatura, poca spesa tanta resa

Di certo nessuno vorrebbe trovarsi a dover guidare la propria moto completamente inzuppato dalla pioggia, cosa che potrebbe anche finire per ridurre la concentrazione alla guida. Ma come dovrebbe essere una buona giacca antipioggia?

Coloro che prediligono gli spezzati giacca-pantalone antipioggia alla tuta (perché più pratici da indossare e togliere) sanno bene che una buona protezione per la parte superiore del corpo deve essere realizzata con materiali di ottima qualità in grado di bloccare l’acqua ma che permettano alla pelle una adeguata traspirazione, con cuciture nastrate per prevenire il rischio che proprio da questi punti l’acqua penetri all’interno e un cappuccio ergonomico. Anche la vestibilità è fondamentale e le migliori giacche per moto consentono la regolazione su polsi e fianchi per una vestibilità ottimale.