“Se ti abbraccio non aver paura” è il titolo di un libro di Fulvio Ervas, pubblicato da Marcos y Marcos. Racconta una storia vera, forte, la storia di un viaggio (anche in moto) attraverso gli Stati Uniti, il Messico, il Guatemala e parte dell’America Latina nell’estate 2010. Il viaggio di un padre, Franco Antonello, e di suo figlio Andrea, appena diciottenne, affetto da autismo.

Questo libro ha ispirato il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura” diretto da Niccolò Maria Pagani. Uno speciale road movie che racconta una nuova avventura di Franco e Andrea. Stavolta i due sono partiti in sella a una BMW R 1200 GS dall’Italia per raggiungere il Marocco e, seguiti dalla troupe cinematografica di Ushuaia Film, hanno ripercorso lo stesso itinerario del film Marrakech Express di Gabriele Salvatores. Un viaggio avventura in moto fino alle porte del Sahara, attraverso il complesso mondo dell’autismo e il rapporto tra padre e figlio.

“Sono partito dieci anni fa per un folle viaggio in moto con Andrea e questo ha cambiato le nostre vite”

BMW è stata partner di Ushuaia Film nella realizzazione di questo speciale documentario che sarebbe dovuto uscire nelle sale cinematografiche proprio il 2 aprile 2020, giorno in cui si celebra la Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU. Purtroppo la grave emergenza sanitaria in corso non ha reso possibile l’organizzazione del tradizionale evento di presentazione.

Per questo Franco Antonello, Ushuaia Film e BMW Italia hanno deciso di rendere disponibile il lungometraggio sul canale YouTube di Ushuaia Film per 24 ore, per tutte le persone che sono costrette a casa.