Sappiamo bene quanto sia importante la scelta di una giusta attrezzatura fotografica per documentare al meglio i propri viaggi. Con la sua nuova Z50 Nikon prova ad avvicinarsi al mondo dei motoviaggiatori mettendo sul mercato una fotocamera leggera, compatta e dall’impugnatura sicura anche con i guanti.

La nuova Nikon Z50 è la fotocamera mirrorless di fascia più accessibile rispetto alla famiglia delle mirrorless full frame. Il suo sensore in formato APS-C da 23,5×15,7 mm da 20,9 megapixel, che la casa nipponica ha targato con la sigla DX, garantisce video in qualità 4K e una profondità di immagine ricca di dettagli.

La fotocamera è provvista di un comodo display LCD posteriore touch da 1.040k punti inclinabile, un mirino elettronico da 2360k in asse con il sensore e una salda impugnatura, comoda anche quando si indossano guanti da moto. Pulsanti, ghiere e comandi sono a sfioramento posizionati in modo ergonomico e facilmente raggiungibili. Non manca un flash pop-up integrato.

La connettività passa per connessioni Wi-Fi e Bluetooth e grazie all’app Nikon SnapBridge in un attimo è possibile scaricare e condividere foto e filmati con qualsiasi dispositivo. La Nikon Z50 è totalmente compatibile, grazie all’adattatore baionetta FTZ, con le ottiche del sistema reflex della Casa.

Nikon non si è limitata a presentare solo la sua prima fotocamera mirrorless in formato DX, ma anche i primi due obiettivi zoom Nikkor Z sempre in formato DX: il Nikkor Z DX 16-50mm f/3.5-6.3 VR e il Nikkor Z DX 50-250mm f/4.5-6.3 VR. Il primo è un’ottica ultraportatile e sottile con riduzione massima degli ingombri, mentre la seconda ottica è un teleobiettivo zoom molto compatto.