KTM 1290 Super Adventure 2021, arriva anche la R

Dopo la Super Adventure S, la Casa di Mattighofen presenta anche la versione R, come da tradizione studiata per attraversare i terreni più selvaggi ma che non disdegna di essere usata anche per viaggiare. La base è la stessa del modello con anteriore da 19, con cui condivide il grosso delle novità: baricentro abbassato grazie al serbatoio da 23 litri che si allunga ai lati, cannotto di sterzo arretrato di 15 mm, motore ruotato in avanti di 2° e forcellone allungato.

Anche il telaietto posteriore è stato riprogettato ed è sovrastato da una sella realizzata in un unico pezzo, con un’altezza di 880 mm, forme rastremate e un pratico vano portaoggetti nel sottosella.

A migliorare ulteriormente la maneggevolezza contribuiscono le rinnovate sospensioni WP, testate per migliaia di chilometri nei deserti californiani e sulle più tortuose strade europee. La KTM 1290 Super Adventure R è ricca di elementi derivanti dalla prolifica attività di KTM nelle competizioni e racchiude il meglio della tecnologia WP XPLOR.

Vedi anche:
Video - Marocco

La forcella completamente regolabile con steli da 48 mm garantisce un’escursione di 220 mm e adotta funzioni di smorzamento separate gestibili tramite pratiche ghiere poste in testa ai foderi. L’ammortizzatore WP PDS vanta la stessa escursione della forcella ed è anch’esso completamente regolabile.

Elettronica per l’off road

I pacchetti elettronici offerti di serie sono il risultato della continua collaborazione con Bosch. La nuova piattaforma inerziale a sei assi aiuta a elaborare le informazioni relative all’inclinazione e alla posizione esatte della moto, così come il suo comportamento. A sua volta, questo influenza il grado di intervento del controllo di trazione, della regolazione della coppia del motore in fase di rilascio (MSR) e del controllo della stabilità della motocicletta in frenata (MSC), oltre a gestire l’ABS Offroad.

Vedi anche:
43ª edizione della Dakar, dal 3 al 15 gennaio 2021 in Arabia Saudita

Per rispondere alle esigenze della guida in fuoristrada, tutti i dispositivi di assistenza al conducente possono essere limitati o disattivati. Accanto alle mappature di serie Rain, Street, Sport e Offroad, la modalità Rally opzionale permette ai piloti più esigenti di impostare la risposta dell’acceleratore su tre livelli e di selezionare uno dei nove livelli di slittamento della ruota posteriore.

Motore Euro 5 e flusso d’aria rivisto

Come la sorella stradale, La KTM 1290 Super Adventure R si affida al nuovo motore LC8 omologato Euro 5, che sprigiona 160 CV a 9.000 giri/min e 138 Nm di coppia a 6.500 giri/min. KTM ha analizzato a fondo le parti interne del bicilindrico a V di 75° per migliorare la dissipazione del calore e ridurne il peso di 1,6 kg.

Vedi anche:
Io viaggio da sola

Per ottimizzare il flusso d’aria che attraversa la moto sono presenti due radiatori separati con condotti dell’aria ridisegnati, la quantità di aria calda che investe le gambe del pilota è stata notevolmente ridotta e si può notare subito la differenza nelle sezioni lente e sterrate.

Grazie alla rinnovata cassa filtro i piloti possono accedere con facilità al filtro dell’aria, semplicemente togliendo quattro viti. Il filtro stesso presenta ora nervature verticali, anziché orizzontali, che aiutano a convogliare la polvere o la sabbia verso il fondo della cassa del filtro.

Grazie alla collaborazione con PANKL, anche il cambio è stato perfezionato, ottenendo inserimenti più rapidi, più leggeri e più reattivi. Il vantaggio di questo aggiornamento è percepibile soprattutto se si installa il Quickshifter+ opzionale, che ora vanta un intervento più veloce e preciso.

Vedi anche:
Accessori Wunderlich per la nuova BMW R 1250 GS

Infine le nuove coperture Bridgestone avvolgono le ruote a raggi Alpina in alluminio (con l’anteriore da 21″), che possono ospitare pneumatici tubeless con un’affidabile guarnizione O-ring sui nippli dei raggi.

La KTM 1290 Super Adventure R sarà disponibile a partire da marzo 2021 al costo di 19.850 euro.